L’App Launcher di Chrome scomparirà?

Una notizia clamorosa sta presto facendo il giro del Web! La multinazionale Google ha appena intrapreso una decisione imprevedibile relativa al suo browser Google Chrome. Infatti, secondo gli ultimi aggiornamenti, l’App Launcher di Chrome stesso, il quale compare normalmente nella barra applicazioni, potrebbe scomparire del tutto.

pubblicita

Una notizia clamorosa sta presto facendo il giro del Web! La multinazionale Google ha appena intrapreso una decisione imprevedibile relativa al suo browser Google Chrome. Infatti, secondo gli ultimi aggiornamenti, l’App Launcher di Chrome stesso, il quale compare normalmente nella barra applicazioni, potrebbe scomparire del tutto. Le motivazioni relative a questa scelta sembrano abbastanza chiare ed evidenti: allo stato attuale, pochi utenti utilizzano questo Launcher, e preferiscono far partire le app di Google direttamente all’interno di Chrome stesso. Successivamente, l’azienda ha sottolineato che intende concentrare i propri sforzi e i propri investimenti su progetti diversi, andando di conseguenza ad eliminare tutte quelle funzioni poco utilizzate. Insomma, Google vuole attuare una vera e propria politica basata sul “taglio” dei rami secchi.

L’App Launcher di Chrome scomparirà? app launcher chrome TechNinja

Le conseguenze di questa scelta

Questa decisione da parte dei vertici di Google sicuramente non sarà indolore e lascerà sicuramente un’impronta evidente all’interno del campo dell’informatica. In primo luogo, il Launcher scomparirà completamente dal Web Store e non sarà più disponbile né per Windows, né per OS X, né per Linux. L’unica versione rimanente sarà quella invece per Chrome OS. Inoltre, tutti gli utenti che hanno già installato l’App Launcher riceveranno automaticamente una notifica relativa a questo processo di eliminazione, che sarà ultimato completamente entro fine Luglio.

pubblicita

Nessuna preoccupazione per gli utenti delle app

Ovviamente, coloro che abitualmente utilizzano le app di Google non devono assolutamente preoccuparsi di questo repentino cambiamento. Infatti, le app stesse potranno essere agevolmente lanciate all’interno di Chrome mediante la voce “App” posta in prossimità della barra dei preferiti. In alternativa, gli utenti potranno anche digitare la stringa “chrome://apps” all’interno dello spazio relativo all’url.

Le motivazioni di Google nel dettaglio

Non è la prima volta, che il famoso colosso dell’informatica decide di intraprendere immediatamente una scelta apparentemente radicale o eccessiva. Anche in passato, quest’azienda ha apportato dei cambiamenti o delle scelte improvvise, relative a quei prodotti considerati poco efficaci o obsoleti. Secondo le dichiarazioni ufficiali rilasciate dai vertici aziendali, l’obiettivo principale è quello di ottimizzare a livello qualitativo il browser Chrome, rendendolo maggiormente produttivo e adatto a un utilizzo pratico e veloce. Infine, è stato dichiarato che lo stesso browser è in fase costante di aggiornamento, e presto avrà una versione più funzionale del codice di programmazione, come anche l’eliminazione di numerosi bug interni.