Mentre in rete si freme per la presentazione di lunedì 21 Marzo, gli ultimi rumor che riguardano un device molto atteso e molto chiacchierato, l’iPhone 5 SE, parlano di un aspetto molto importante. Quale? Ve lo spieghiamo subito!

Alcuni siti internazionali hanno definito quello che, almeno inizialmente venne definito come “l’iPhone dei poveri”, come un vero e proprio cavallo di Troia. Il senso di questa affermazione potrebbe essere non facile da capire, dato che si tratta di una similitudine molto sottile, ma siamo qui per spiegare il tutto.

iPhone 5 SE: device con specifiche da 6S in un corpo da 5S? iPhone

I nuovi rumor su iPhone 5 SE

Stando a quanto si legge su 9to5Mac, il device in questione non sarà un mini iPhone 6 come tutti si aspetterebbero, almeno dal punto di vista estetico. Tuttavia, potrebbe avere delle caratteristiche dell’iPhone 5S.

Con estrema probabilità, lo screen potrebbe essere arrotondato ai bordi, ma con una curvatura molto lieve. Ma non sono le uniche somiglianze con il device 5S. Si parla, infatti, di pulsanti jack per cuffie, tasto di accensione e volume disposti esattamente come sul precedente device che, poi, sarebbe proprio quello che l’iPhone 5 SE dovrebbe andare a sostituire. Stando a quello che si dice, sia la parte superiore che quella inferiore del device saranno in vetro.

Le possibili specifiche hardware

Ma è al livello di componentistica hardware che arrivano le sorprese. L’iPhone SE, infatti, potrebbe riprendere le caratteristiche dell’iPhone 6S: al coprocessore A9 SoC e M9, verrà affiancato un chip NFC, che servirà per i pagamenti con Apple Pay, nei paesi abilitati. Inoltre, la casa produttrice ha aggiornato anche il modulo Wi-Fi e ci sarà anche una fotocamera da 12 megapixel come quella presente su iPhone 6s.

Si vocifera che i tagli di memoria disponibili saranno 16 GB e 64 GB e i colori disponibili saranno oro rosa, argento e grigio.

Siete interessati a questo nuovo device di prossima uscita? Fateci sapere che ne pensate lasciando un commento qui sotto.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Telegram, YouTube o vis RSS per essere sempre aggiornati su tutto ciò che riguarda il mondo della tecnologia!

 

RIPRODUZIONE RISERVATA ©