pubblicita
pubblicita

Il New York Times contro gli Ad-Blocker

pubblicita

Gli “Ad-Blocker” sono sempre più utilizzati dagli utenti i quali, attraverso questi sistemi, cercano di evitare i fastidiosi pop-up pubblicitari che compaiono molto spesso durante la navigazione.

Il New York Times contro gli Ad Blocker Adblock plus 300x189 TechNinja

Chi ha uno di questi “guardiani” installato sul proprio PC avrà notato che ultimamente, accedendo a qualche sito internet, sullo schermo compare un messaggio che ci comunica l’individuazione dell’Ad-Blocker e ci invita a disabilitarlo prima di proseguire nella navigazione. Questo perchè, come sappiamo, la pubblicità all’interno dei siti aiuta gli stessi ad ottenere entrate a livello economico. Un add-on che blocca appunto la comparsa di banner pubblicitari danneggia dunque il sito stesso.

Il New York Times contro gli Ad Blocker The New York Times logo 300x44 TechNinja

Notizia di questi giorni è che il famosissimo giornale della grande mela, si sia schierata in modo deciso dalla parte di chi vuole combattere gli Ad-Blocker.

pubblicita

“Le cose migliori non sono gratuite. Al momento hai installato un Ad-Blocker. La pubblicità ci aiuta a finanziare il nostro giornalismo. Per continuare a leggere il Times, ti preghiamo di supportarci in una delle modalità seguenti”

Il New York Times contro gli Ad Blocker Cc9Js wW8AA7az2 300x148 TechNinja

Con questa frase il New York Times inizia la sua battaglia. Vuol scoraggiare l’uso di questi strumenti e propone due scelte: Un abbonamento, o l’abbassamento del livello di accuratezza del software. Molti siti hanno intrapreso campagne simili, limitandosi però ad un semplice invito agli utenti.

Un dato preoccupa i siti web di tutto il mondo. Ad oggi, circa il 30% degli utenti utilizza ad-blocker e nel 2017, si conta di arrivare alla soglia dell’80%

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Telegram,YouTube o vis RSS per essere sempre aggiornati su tutto ciò che riguarda il mondo della tecnologia!