Wozniak e McAfee si schierano sul caso San Bernardino

pubblicita

Anche Wozniak e McAfee dicono la loro sul caso che sta facendo discutere tutto il Mondo della tecnologia e della libertà. Il caso di San Bernardino è veramente il punto di svolta sulla libertà che si ha in America, sia di fare Impresa che personale. La richiesta che l’FBI ha fatto ad Apple, ovvero di prevedere una backdoor per accedere ad iOS, è stata prontamente rimandata al mittente direttamente dal CEO Tim Cook e tanti, della tecnologia mondiale, hanno sostenuto la scelta dell’Azienda di Cupertino.

Il primo che ha espresso parole di sostegno, grazie a vari Tweet, è stato l’Amministratore Delegato di Google, Sundar Pichai. Successivamente anche Zuckerberg, CEO di Facebook e Jack Dorsey, CEO di Twitter hanno appoggiato fortemente la scelta di Tim Cook. E’ semplice! Se le Aziende Americane iniziano a prevedere punti d’accesso alle loro piattaforme o ai loro prodotti, chiunque potrebbe sfruttarli per poter accedere alle nostre informazioni.

Wozniak e McAfee dicono la loro!

Wozniak e McAfee si schierano sul caso San Bernardino lazy placeholder TechNinja

Il cofondatore di Apple, nonché amico del defunto Steve Jobs, si è espresso sul caso e sulle richieste che l’FBI sta facendo ad Apple. Steve Wozniak si è pronunciato così:

Non possiamo fidarci di chi sta al potere… Utilizzare la parola “Terrorismo” per invadere le nostre vite è ingiustificabile…

E’ logico che il Woz non voglia solo discutere del caso singolo ma sta alludendo a tutto quello che potrebbe accadere se mai, aziende come Apple, Google e Facebook, prevedessero sistemi di accesso secondari per le forze dell’ordine. Personalmente, una realtà del genere l’ho letta in uno dei libri di William Gibson e non è un Mondo che mi auguro.

Sulla faccenda ci va più pesante il proprietario della McAfee, nota azienda di Antivirus e Sicurezza, l’eccentrico Miliardario John McAfee che dichiara in modo sfrontato:

Offro all’FBI, a titolo gratuito, la professionalità mia e quella del mio Team, così da decriptare le informazioni sull’iPhone del terrorista di San Bernardino… Se mai accettassero non sarà necessario chiedere ad Apple di inserire una backdoor nei suoi dispositivi. Questo potrebbe dare inizio alla fine dell’America!

Wozniak e McAfee si schierano sul caso San Bernardino lazy placeholder TechNinja

Ovviamente anche McAfee si schiera in sostegno di Apple e di quell’America che dovrebbe garantire la libertà personale di ogni uomo. Vedremo come andrà a finire ma di certo, tra tutti i Tweet importanti che si esprimono sul caso, manca proprio quello fondamentale, un cinguettio di Barak Obama!

Seguiteci su FacebookTwitterGoogle+Telegram e YouTube o vis RSS per essere sempre aggiornati su tutto ciò che riguarda il mondo della tecnologia!