Facebook ha sospeso circa 200 applicazioni

Facebook ha sospeso circa 200 applicazioni a causa di un sospetto uso improprio dei dati degli utenti.

Facebook ha sospeso circa 200 applicazioni a causa di un potenziale uso improprio dei dati degli utenti. La società ha detto che il processo di indagine è in pieno svolgimento, proprio come il CEO Mark Zuckerberg aveva promesso durante la recente audizione del Congresso sulla violazione della privacy da parte della società di analisi dei dati, Cambridge Analytica.

Facebook ha identificato app anomale

Reuters riporta che la compagnia ha identificato applicazioni anomale che accedevano a “grandi quantità di dati degli utenti”.

Facebook ha sospeso circa 200 applicazioni %name TechNinja

Non tutte le applicazioni sono colpevoli di aver violato la fiducia degli utenti. Di fatto, tutte quelle sospese sono in attesa di un’indagine approfondita per accertare se abbiano fatto davvero un uso improprio di dati.

Laddove troviamo prove che queste o altre app abbiano fatto un uso improprio dei dati, le metteremo al bando.

ha affermato l’azienda.

Il colosso di social networking si è impegnato ad informare gli utenti nel caso abbiano installato app che impropriamente utilizzavano i dati prima del 2015. Facebook ha messo al corrente i suoi utenti che c’è molto lavoro da fare per trovare tutte le applicazioni che possono aver abusato dei dati di Facebook e sarà necessario tempo.

Facebook ha sospeso circa 200 applicazioni %name TechNinja

Le app che abusano dei dati utenti verranno bandite da Facebook

Il social network intende indagare su tutte le applicazioni che hanno avuto accesso a grandi quantità di informazioni prima che la società cambiasse le sue politiche di piattaforma, nel 2014. Qualsiasi applicazione che dovessere rifiutare un controllo o che dovesse fallirlo verrà bandito dalla piattaforma di Facebook.