Ming-Chi Kuo potrebbe ridurre l’attenzione su Apple per approfondire altri produttori emergenti

Il famoso analista Ming-Chi Kuo, conosciuto per le previsioni sui prodotti di Apple, ha lasciato la società KGI Securities.

Ming-Chi Kuo, ampiamente considerato uno dei migliori analisti di Apple, potrebbe non focalizzare più la sua ricerca sul produttore di iPhone.

Cambiamenti per Ming-Chi Kuo

Ming Chi Kuo potrebbe ridurre lattenzione su Apple per approfondire altri produttori emergenti %name TechNinja

China Times riporta che Kuo si è dimesso venerdì dalla società di ricerche di Taiwan KGI Securities e, anche se la sua prossima mossa è incerta, la pubblicazione suggerisce che si concentrerà meno su Apple per dedicarsi ad altri settori emergenti.

Kuo è stata una delle fonti più prolifiche di voci su prodotti e servizi inediti di Apple sin dal 2010, quando era analista senior presso la rivista di settore DigiTimes. Ha brevemente coperto Apple for Concord Securities nel 2011, prima di passare a KGI Securities all’inizio del 2012.

Ming Chi Kuo potrebbe ridurre lattenzione su Apple per approfondire altri produttori emergenti %name TechNinja

Kuo si concentrerà su altri settori

Le note di ricerca di Kuo trasmettevano informazioni raccolte dai partner della catena di montaggio di Apple a Taiwan e in altri paesi asiatici. Queste informazioni, molto spesso, consentivano a Kuo di prevedere con precisione i prodotti presenti sulla roadmap di Apple, sebbene dettagli specifici e date di rilascio fossero occasionalmente imprecisi.

Anche se non ha un track record perfetto, le sue indiscrezioni erano piuttosto accurate; ad esempio, a marzo 2016, quasi due anni prima della presentazione di iPhone X, aveva affermato che Apple era in procinto di sviluppare un nuovo iPhone con display OLED da 5.8 pollici, con retro in vetro e struttura in metallo.

Più tardi, nel 2016, aveva condiviso una lista di previsioni su iPhone 7 e iPhone 7 Plus, tra cui l’assenza del jack per le cuffie da 3.5 mm, una nuova opzione colore Jet Black, altoparlanti stereo e resistenza all’acqua migliorata.

Kuo aveva anche previsto con precisione l’iPad Pro da 10.5 pollici, Apple Watch Series 2 con GPS, iPhone SE, Apple Pencil, MacBook da 12 pollici, MacBook Pro con Touch Bar e Touch ID e MacBook Pro con display Retina. Nel mezzo, aveva poi condiviso curiosità come un iPod touch aggiornato, con nuovi colori e cornici anteriori bianche.

Apple ha influito sulla sua decisione?

Se le notizie su Kuo sono esatte, ci si deve chiedere se Apple abbia avuto qualche coinvolgimento con la sua decisione di dimettersi. Qualche settimana fa, infatti, l’azienda ha distribuito un promemoria interno che metteva in guardia i propri dipendenti circa le ripercussioni nel rivelare informazioni sui prodotti, nel tentativo di mantenere la propria cultura della segretezza.