Gli acquisti in-app hanno più successo che mai

Sensor Tower ha divulgato nuovi dati secondo i quali ti acquisti in-app stanno avendo sempre maggiore successo; in testa, tra le categorie più scaricate, vi sono i giochi.

Un nuovo report di Sensor Tower ha mostra che gli acquisti in-app continuano ad essere popolari tra gli utenti di smartphone e gli sviluppatori. L’azienda di analisi afferma che gli utenti di iPhone hanno speso il 23% in più di acquisti in-app nel 2017 rispetto a quelli dell’anno precedente.

Acquisti in-app in crescita

I dati di intelligence di Sensor Tower rivelano che, lo scorso anno, l’importo medio speso per un iPhone attivo ha raggiunto un nuovo massimo di 58 dollari, rispetto ai 47 dollari del 2016. Di quei 58 dollari, i giochi hanno contribuito a circa 36 dollari, seguiti da intrattenimento, musica, social network e applicazioni di lifestyle.

Questi numeri includono gli acquisti effettuati tramite il sistema di acquisto in-app di prima parte di Apple, come gli abbonamenti ricorrenti in app come Netflix. Non include gli acquisti effettuati in app come Uber e Amazon che Apple non prende in considerazione.

Le app di giochi guidano la classifica

In termini di download, i dati di Sensor Tower indicano un aumento del 10% in termini di app scaricate per telefono, con un numero che sale a 45 app.

Gli utenti di iPhone hanno installato una media di altre quattro nuove app nel 2017 rispetto all’anno precedente.

È interessante notare che le installazioni di applicazioni relative a video e foto sono diminuite del 10% anno su anno, mentre i giochi sono aumentati del 7% e hanno spianato la strada:

I giochi hanno costituito la quota maggiore delle app installate per dispositivo, con un aumento del 7% su base annua.

Tra le restanti categorie più scaricate su iPhone, lo scorso anno negli Stati Uniti, è cresciuta quella dell’intrattenimento  e delle utility.

I social network sono rimasti invariati a 2,9 installazioni per dispositivo, mentre le installazioni di applicazioni per foto e Video per iPhone sono diminuite del 10% anno su anno, da 4 installazioni a 3,6 per telefono.