Virgiliomail, come configurarlo su Android e iOS

Virgiliomail, come configurare su dispositivi Android e iOS uno dei servizi di posta elettronica più utilizzati in Italia, gratuito e ricco di interessanti feature aggiuntive

Virgiliomail è uno dei servizi di posta elettronica più utilizzati in Italia, ed è facile intuirne il motivo: fino a qualche anno fa la piattaforma Virgilio era uno dei siti web italiani più popolari, ed era riuscita a crearsi un’aura di professionalità e affidabilità grazie anche ad una serie di efficaci campagne pubblicitarie. Sebbene negli anni l’appeal sia innegabilmente calato, Virgilio Mail vanta ancora milioni di utenti, che ogni giorno godono di un servizio di posta elettronico gratuito (nella versione base) e arricchito da diverse interessanti feature come GigaMAIL, che permette di inviare fino a 2 GB di file senza occupare spazio nella casella del mittente e del destinatario.

Virgiliomail, come configurarlo su Android e iOS virgiliomail TechNinjaSe fino a pochi anni fa per controllare la propria casella di posta elettronica era indispensabile avere sottomano un computer, oggi è possibile eseguire questa operazione da un gran numero di dispositivi: smartphone, tablet, o addirittura orologi (leggasi Smart Watch). Merito di sistemi mobili come Android e iOS che, grazie a migliaia di app dedicate alle più svariate funzioni, rendono facili e veloci un gran numero di operazioni una volta laboriose da eseguire. Avere la possibilità di controllare la mail dal proprio smartphone significa poter accedere in ogni momento ad un gran numero di informazioni (siano esse testuali o sotto forma di file), ma significa anche essere sempre reperibili: configurando opportunamente la mail sul proprio cellulare, questa si comporterà come un vero e proprio software di messaggistica istantanea, permettendo anche di ricevere una notifica per ogni nuova mail ricevuta. La configurazione di Virgiliomail non è difficile, ma seguire le istruzioni di questa guida la renderà ancora più semplice e, soprattutto, veloce.

Come configurare Virgiliomail su Android

Se lo smartphone è uno smartphone Android, senza ombra di dubbio il sistema operativo mobile più diffuso al mondo, e si vuole configurare Virgiliomail, si hanno davanti a sè due strade: scaricare l’app gratuita ufficiale Virgilio Mail o usare un’app di terze parti. Il buonsenso spinge a credere che, se disponibile, è sempre conveniente optare per l’app ufficiale, creata dagli stessi fornitori del servizio e quindi meglio ottimizzata. In realtà, com’è possibile rendersi conto recandosi sulla pagina Play Store dell’app, Virgilio Mail non è sicuramente la migliore Mail App in circolazione: centinaia e centinaia di utenti riportano crash improvvisi e altri malfunzionamenti vari che rendono difficile, se non addirittura impossibile, utilizzare l’applicazione in alcuni momenti.

L’alternativa è dunque rivolgersi ad un’app di terze parti, scegliendo tra le tante disponibili gratuitamente sul Play Store (Gmail, Outlook, etc…) o, meglio ancora, optando per l’app Email già presente su ogni smartphone Android. Se non si hanno gusti o esigenze particolari, infatti, Android offre di default per la posta elettronica un’app essenziale ma completa, perfettamente compatibile con Virgiliomail. La procedura di configurazione, che potrebbe variare lievemente in base alla versione di Android installata, è la seguente: una volta aperta l’app Email, bisogna effettuare il virgiliomail login, inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica Virgilio e la relativa password. A questo punto, si deve cliccare sulla voce Impostazione Manuale, altrimenti riportata come “Configurazione Manuale”: questa è la parte più laboriosa dell’intero procedimento.

Virgiliomail, come configurarlo su Android e iOS business communication computer 261706 TechNinjaSi dovrà scegliere, infatti, il protocollo da utilizzare tra POP3 e IMAP: la differenza sostanziale tra i due è che POP3 salva i messaggi esclusivamente sul dispositivo su cui vengono ricevuti, rendendo impossibile accedervi da un altro device; IMAP, invece, salva le mail su server dedicati, a cui è possibile accedere, ovviamente facendo il login con le proprie credenziali, da qualsiasi dispositivo. Il consiglio è di optare per IMAP, perchè sempre più spesso si hanno più dispositivi (un computer ed uno smartphone, in genere) collegati ad un unico account di posta elettronica. Scelto il protocollo, non resta che inserire manualmente i dati di configurazione: questa procedura potrebbe avvenire in automatico, ma non di rado accade che lo smartphone inserisca parametri sbagliati, ed è quindi consigliabile eseguirla manualmente.

Se si è scelto il protocollo POP3, i parametri sono i seguenti:                                  SERVER DI POSTA IN ARRIVOServer: in.virgilio.it ; Porta: 995 ; Tipo di sicurezza: SSL/TLS                                                                                                                        SERVER DI POSTA IN USCITAServer: out.virgilio.it ; Porta: 465; Tipo di sicurezza: SSL; autenticazione: sì

Per IMAP, invece, sono i seguenti:                                                                        SERVER DI POSTA IN ARRIVOServer: in.virgilio.it ; Porta: 993 ; Tipo di sicurezza: SSL/TLS                                                                                                                        SERVER DI POSTA IN USCITAServer: out.virgilio.it ; Porta: 465; Tipo di sicurezza: SSL; autenticazione: sì

Fatto questo, non resta che seguire le poche altre indicazioni che l’app Email darà, portando a termine la procedura.

Come configurare Virgiliomail su iOS

Se a Virigiliomail accedi da iOS, dunque da iPhone o iPad, il discorso resta più o meno lo stesso. Anche in questo caso è disponibile l’app Virgilio Mail, ma per accedere a virgiliomail mobile è consigliabile utilizzare l’ottima app di posta elettronica installata di default nel dispositivo. Per configurarla in modo tale da funzionare senza intoppi con Virgiliomail, bisogna seguire questi pochi passaggi. Innanzitutto occorre recarsi in Impostazioni, selezionare la voce Account e password e, infine, cliccare su Aggiungi Account. Da qui, selezionando Altro, sarà possibile accedere alla voce  Aggiungi Account Mail, e inserire finalmente le proprie credenziali di Virgiliomail, cliccando su Avanti per terminare la prima parte della configurazione. A questo punto, l’app Mail restituisce in genere un messaggio di errore, a cui è possibile porre rimedio inserendo, negli appositi campi, gli stessi identici parametri che abbiamo riportato poco sopra per Android. Basterà cliccare su Avanti, Continua e infine Salva per porre fine alla procedura.