Tutto sui totem digitali

I totem digitali offrono numerose possibilità nel mondo del digital signage, venendo impiegati per fini promozionali e pubblicitari da negozi ed esercizi commerciali di qualsiasi genere. Si tratta di dispositivi contraddistinti da schermi di grandi dimensioni, eventualmente touch screen, che possono essere sfruttati per la progettazione e la messa a punto di portali interattivi attraverso i quali gli utenti hanno l’opportunità di scegliere le informazioni di cui hanno bisogno. I totem si trasformano, dunque, in veri e propri punti informativi che mettono a disposizione contenuti testuali, ma anche foto e video, con temi grafici personalizzati, filmati, loghi, e così via.

Tutto sui totem digitali totem TechNinja

Il messaggio pubblicitario o le informazioni che vengono affidati a un totem digitale possono essere concepiti e realizzati su misura, dunque. La versatilità è un altro dei punti di forza di queste soluzioni, che possono trovare posto sia in un ambiente interno che all’aria aperta, assicurando in qualunque caso una risoluzione molto elevata, con un livello di luminosità compreso tra i 350 e i 2.500 cd per metro quadro, a seconda delle circostanze. Ovviamente, nel caso di un totem outdoor, ogni dettaglio costruttivo è finalizzato a garantire una protezione completa e duratura rispetto alle varie minacce che potrebbero derivare dall’esposizione all’aria aperta: non solo le intemperie e i fenomeni atmosferici avversi, ma anche la polvere, l’usura, i raggi del sole, e così via.

La programmazione di ciò che viene trasmesso sui totem digitali può essere gestita da remoto, tramite Internet: ciò vuol dire che non c’è bisogno di essere presenti in loco per agire sulle impostazioni e per intervenire sui contenuti, ma ogni operazione si può svolgere a distanza, anche con una pianificazione anticipata. I monitor possono avere dimensioni variabili, da un minimo di 20 a un massimo di 90 pollici, ma in caso di necessità particolari nulla vieta di optare per formati differenti, realizzati ad hoc.

Per quel che riguarda i materiali scelti per la costruzione dei totem, il pvc assicura gli standard di qualità più elevati per la copertura, mentre la struttura in genere è realizzata in acciaio verniciato, così da risultare resistente e solida, ma al tempo stesso facile da trasportare. Non si corrono rischi, comunque, dal punto di vista della stabilità, visto che la base è zavorrata: insomma, il totem rimane sempre al proprio posto. Per trasferirlo, poi, è sufficiente sfruttare le rotelle unidirezionali. Per quanto concerne la dimensione più prettamente tecnologica, invece, è prevista la possibilità di creare hot spot con un modulo wifi, mentre il player che governa la trasmissione e l’erogazione dei contenuti è collocato in un alloggiamento interno, ovviamente impermeabile e al riparo dalla pioggia.

vantaggi che derivano dall’impiego di un totem per il digital signage sono numerosi: questi strumenti pubblicitari, che possono essere sfruttati anche per scopi informativi, garantiscono un coinvolgimento all’insegna dell’interattività, capace di suscitare la curiosità e di catturare l’attenzione. I totem possono essere posti, per esempio, al di fuori di un’agenzia immobiliare per mettere in risalto le occasioni più convenienti, oppure all’interno di un negozio di abbigliamento per permettere ai clienti di ottenere informazioni a proposito dei capi che sono interessati ad acquistare (quanto costano, dove si trovano, quali taglie sono disponibili, e così via).

Ma non è tutto: nell’ambito della ristorazione grazie ai totem si possono comunicare tutte le informazioni che non possono essere inserite in un menù per evitare di appesantirlo, dal contenuto di allergeni dei vari alimenti all’indicazione degli ingredienti di ciascun piatto. In qualsiasi ufficio, invece, uno strumento di questo tipo svolge un ruolo prezioso per l’organizzazione dei ruoli e l’assegnazione delle mansioni, ma anche per la segnalazione dei dipendenti in turno o per le comunicazioni dei report aziendali.