MobilePay, come disattivarlo per sempre gratuitamente

MobilePay offre servizi a pagamento per cellulari: spesso la sottoscrizione dell'abbonamento avviene involontariamente, ma non c'è da temere, perchè è possibile disattivarlo in pochi passaggi e senza costi aggiuntivi

L’avvento degli smartphone sembrava aver messo fine ai servizi in abbonamento per cellulari, servizi che tanto hanno avuto successo qualche anno fa, e che spesso hanno fatto infuriare migliaia di clienti vistisi scalare una parte del loro credito (o addirittura tutto) per pagare contenuti acquistati più o meno volontariamente. Alcune società del settore, però, sono tutt’ora attive: tra queste spicca MobilePay, un popolarissimo sistema di pagamento a cui si appoggia la maggior parte degli operatori mobili italiani (che ne hanno favorito la creazione), e che vanta tra i propri clienti nomi del calibro di SportMediaset  e Il Mattino.

MobilePay, come disattivarlo per sempre gratuitamente mobilepay TechNinjaMobilePay, quali servizi offre?

Come avrai già avuto modo di capire, in realtà non è MobilePay ad offrire determinati servizi, ma le società terze che ad essa si appoggiano. In effetti, MobilePay altro non è che una piattaforma di pagamento, nata proprio dall’esigenza di regolamentare un mercato diventato troppo ambiguo, e in grado di tenere traccia delle transazioni e dei dati dei singoli utenti. Trattandosi di un abbonamento a tutti gli effetti, l‘iscrizione a MobilePay avviene registrandosi sul sito web della società, a cui è possibile accedere sia da computer che da mobile, e inserendo le proprie credenziali, prime fra tutte il numero di cellulare; la conferma dell’iscrizione arriva tramite un SMS che contiene anche la password d’accesso.

Una procedura limpida e alla portata di tutti, se non fosse che può avvenire, talvolta, senza il consenso dell’utente. Ogni giorno, infatti, tantissime persone cadono vittima di banner pubblicitari, pop-up e affini che portano a click involontari, con annessa accettazione di abbonamenti di cui spesso non si ha bisogno, e dei quali non si conoscono nemmeno le condizioni. Basta un click, dunque, o un tocco al momento sbagliato sul display del proprio smartphone, per ritrovarsi abbonati a servizi, in tutta sincerità, oggi svantaggiosi e anacronistici. Download di sfondi per il cellulare, o di suonerie e giochi, sembrano essere tutt’altro che indispensabili, tenendo conto della quantità di contenuti disponibili gratuitamente in rete e, soprattutto, del costo che questi servizi hanno. Si parla, in genere, di una cifra vicina ai 5 euro a settimana, somma tutt’altro che irrisoria, e addirittura superiore al costo della maggior parte delle promozioni per linee mobili, di cui comunque si ha bisogno per utilizzare i servizi MobilePay.

MobilePay, come disattivarlo per sempre gratuitamente mobilepay2 TechNinjaCome si evince anche dalla FAQ del sito, infatti, nei costi di MobilePay non sono incluse le spese necessario al traffico dati per accedere ai servizi offerti dall’abbonamento sottoscritto. In parole povere, i 5 euro a settimana coprono solo il costo dei contenuti in sè, e non quello necessario all’accesso a Internet per usufruirne. Sta all’utente trovare una rete Wi-Fi che permetta l’accesso a Internet, o sottoscrivere con il proprio operatore una promozione sulla propria linea mobile che includa una certa quantità di traffico dati. Oltre il danno, anche la beffa, di chi non solo paga involontariamente i servizi di MobilePay, ma che si trova a navigare involontariamente, consumando i Giga della sua promozione o addirittura appoggiandosi a salatissime tariffe di connessione una tantum.

MobilePay, come disdire l’abbonamento in pochi passaggi

Fortunatamente, disdire questo tipo di servizi è un’operazione semplice, veloce e gratuita, che può portare anche a ricevere un rimborso di quanto ingiustamente sottratto. Come spiegato accuratamente nella guida di disdette360.it su come disattivare MobilePay, è possibile cancellare definitivamente ogni abbonamento sia recandosi sul sito di MobilePay, nell’apposita sezione “SelfCare” per la gestione degli abbonamenti, sia contattando gratuitamente un operatore del proprio gestore telefonico che, oltre a disattivare gli abbonamenti presenti, ti offre la possibilità di attivare gratuitamente un blocco per questo tipo di servizi, in grado di proteggerti da future sottoscrizioni involontarie.