Morgan Stanley: i servizi di Apple sono in crescita

Anche se le vendite di iPhone sono più basse del solito, Apple continua a crescere, soprattutto grazie ai servizi offerti.

Con il rallentamento delle vendite di iPhone, come può Apple continuare ad incrementare le sue entrate dell’8% all’anno? Dopotutto, le vendite dello smartphone iconico della società costituiscono l’86% del lordo del gigante tecnologico.

Apple Service in crescita

Secondo un rapporto di ricerca scritto da Katy Huberty, di Morgan Stanley, Apple Service sta crescendo abbastanza velocemente da compensare il rallentamento delle vendite di iPhone. Inoltre, il business dei servizi ha un margine di profitto più elevato.

Morgan Stanley: i servizi di Apple sono in crescita %name TechNinja

Secondo Huberty, i proprietari di iPhone hanno allungato il ciclo di sostituzione. L’analista ha osservato, inoltre, che la crescita annuale della base installata dell’iPhone è rallentata negli ultimi due anni.

Servizi e indossabili saranno i settori trainanti

Huberty dice che i servizi e gli indossabili saranno i principali motori della crescita di Apple nei prossimi cinque anni.

Il prossimo anno, potrebbero essere lanciati gli occhiali AR di Apple e potrebbero costituire un bel lancio per il settore degli indossabili.

Per quanto riguarda i servizi, invece, Apple aveva già dimostrato una certa crescita; le entrate medie dei servizi per dispositivo, infatti, sono aumentate dai 25 dollari di due anni fa agli attuali 30 dollari. Morgan Stanley afferma che non sarebbe eccessivo, per Apple, aumentare ulteriormente questa cifra, fino ad arrivare, ad esempio, a 100 dollari per dispositivo. L’azienda di titoli sottolinea che Amazon ha oltre 100 milioni di utenti che pagano 99 dollari all’anno per il servizio Prime, mentre Netflix ha 111 abbonati che pagano 120 dollari all’anno.