Gli utenti MacBook affermano che Apple sopravvaluta la durata della batteria in standby

I problemi della batteria non sembrano terminare per Apple; dopo il problema di iPhone, ora tocca ai possessori di MacBook che rilevano un consumo eccessivo della batteria in standby.

A seguito dell’ammissione e delle scuse di Apple per i problemi relativi alle prestazioni delle batterie di iPhone, sta emergendo un nuovo problema di batteria, ma che questa volta riguarda i MacBook. Rivelato ieri, e confermato da alcuni rapporti presenti sulle community di supporto Apple e altri gruppi di discussione, alcuni portatili MacBook che promettono fino a 30 giorni in standby, in realtà stanno vedendo un consumo molto più alto della batteria. Questo tipo di problema non è stato testato dai tecnici Apple che sembrano non volerlo riparare completamente.

Quando il coperchio di un MacBook viene abbassato per un determinato periodo di tempo, non dovrebbe venire consumata più del 3.3% della batteria al giorno, in media. Invece, alcune batterie si scaricano molto più velocemente, facendo morire il MacBook dopo soli 3-15 giorni. Alcuni utenti hanno descritto il 15% di scariche giornaliere della batteria anche quando il dispositivo è spento, ma Apple ha dichiarato che:

è un comportamento normale con la nuova generazione di hardware.

Gli utenti MacBook affermano che Apple sopravvaluta la durata della batteria in standby lazy placeholder TechNinja

Il caso analizzato prende in esame un MacBook da 12 pollici che registra una perdita del 7% di batteria al giorno, superiore al doppio della percentuale attesa. Dopo aver portato il MacBook, dotato di garanzia AppleCare, in un Apple Store, i tecnici hanno eseguito una diagnostica della batteria che non ha incluso un test del tempo di attesa; secondo i loro controlli, la batteria aveva superato i test di Apple e non sarebbe, quindi, stata sostituita.

Raggiungendo direttamente l’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, l’utente ha riferito di essere stato contattato dal portavoce Shane Barton che gli ha detto che nella batteria non vi era nulla di sbagliato secondo Apple. 

A differenza delle affermazioni di Apple sulle prestazioni della batteria in uso attivo, che includono promesse di durata fino a 10 ore di wireless web e fino a 12 ore di riproduzione di film iTunes per MacBook da 12 pollici, la realtà è differente; tuttavia, mentre i valori precedenti variano da un dispositivo ad un altro, il tempo di attesa fino a 30 giorni è uguale per tutti.

Qual è il danno che i proprietari dei MacBook lamentano?

Gli utenti MacBook affermano che Apple sopravvaluta la durata della batteria in standby lazy placeholder TechNinja

 

 

 

 

 

 

 

Purtroppo, i resoconti sui forum di Apple suggeriscono che i tecnici AppleCare abbiano recentemente definito come un comportamento atteso il 5% di scariche giornaliere, il che implicherebbe che 20 giorni di standby siano del tutto normali per Apple (il 66% delle prestazioni pubblicizzate). Questo valore è nettamente inferiore alla soglia inferiore all’80% che tipicamente blocca le batterie, rendendole idonee per la sostituzione AppleCare.

 

Di fronte alle segnalazioni del personale Apple che si rifiuta di sostituire le batterie “funzionanti” dell’iPhone, nonostante il suo impegno a farlo, Apple ha abbandonato i test diagnostici della batteria di iPhone; questo, tuttavia, non sta a significare che la società lo possa fare anche per i possessori di MacBook.

Le batterie degradano troppo velocemente

Gli utenti MacBook affermano che Apple sopravvaluta la durata della batteria in standby lazy placeholder TechNinja

Il problema degli utenti, suggerito da specifici casi, sta nell’impossibilità di riprendere un lavoro su di un dispositivo inutilizzato dopo, ad esempio, 10 giorni; la diminuzione della batteria è davvero fastidiosa, soprattutto considerando che il device non viene utilizzato.

Vale la pena notare che i problemi di vita in standby di MacBook sono stati segnalati nei forum di Apple ed altri, per molti anni; inoltre, questo fatto è accaduto per diversi modelli. Non resta che attendere e vedere come Apple reagirà a queste nuove segnalazioni da parte degli utenti.