Apple dice che tutti i dispositivi iOS e Mac potrebbero essere affetti da difetti del processore

Tuttavia, al momento non vi sono exploit noti che, al momento, possano influenzare i clienti; alcune correzioni sono già disponibili.

I principali difetti di sicurezza dei chip hanno un impatto su tutti i dispositivi mac e iOS; tuttavia, Apple ha riferito che il download dei suoi ultimi aggiornamenti software risolve una delle vulnerabilità.

Vulnerabilità Spectre e Meltdown

Le falle, denominate Spectre e Meltdown potrebbero mettere a rischio anche i device della società di Cupertino; mentre Meltdown non ha alcun effetto su Apple Watch, gli altri dispositivi Apple potrebbero essere vulnerabili agli attacchi di Spectre.

Tuttavia, al momento, la società sostiene che

non ci sono exploit noti che abbiano impatto sui clienti in questo momento.

Un hacker, quindi, non potrebbe sfruttarne i difetti senza la presenza di un’applicazione apposita caricata su di un dispositivo Mac o iOS. A questo proposito, Apple ha consigliato di scaricare solo software da fonti attendibili, come il suo App Store, per evitare eventuali software con malware.

Inoltre, ha riferito che iOS 11.2, macOS 10.13.2 e tvOS 11.2 sono già protetti da Meltdown; la società rilascerà nei prossimi giorni le correzioni per il suo browser Safari, in modo da aiutare la protezione da Spectre.

Apple dice che tutti i dispositivi iOS e Mac potrebbero essere affetti da difetti del processore Schermata 2018 01 05 alle 10.33.44 TechNinja

Continuiamo a sviluppare e testare ulteriori patch per questi problemi e li pubblicheremo nei prossimi aggiornamenti di iOS, MacOS, tvOS e watchOS.

Martedì le notizie avevano riportato che una vulnerabilità appena scoperta, presente nella maggior parte dei processori moderni, potrebbe rendere il proprio computer o telefono vulnerabile agli attacchi. Il giorno successivo Intel, Arm e altri hanno riconosciuto che i loro processori sono affetti da vulnerabilità note con il nome di Spectre e Meltdown. Intel fornisce chip per la maggior parte dei computer del mondo, inclusi i Mac di Apple. L’architettura di Arm è incorporata in quasi tutti i processori per dispositivi mobili, compresi i chip progettati da Apple per iPhone e iPad.

Non ne sono affetti solo i dispositivi Apple

Diversi ricercatori, tra cui un membro del team di Project Zero di Google, hanno scoperto che una tecnica di progettazione utilizzata nei chip di Intel, Arm e altri potrebbe consentire agli hacker di accedere ai dati privati ??dalla memoria del dispositivo. Il problema ha un impatto sui processori che risalgono a più di due decenni e potrebbe consentire agli hacker di accedere alle password, alle chiavi di crittografia o alle informazioni sensibili aperte nelle applicazioni.

Queste vulnerabilità non sono uniche per un particolare produttore o dispositivo di chip, ma hanno impatto su tutto, dai telefoni ai PC e ai server. L’industria informatica sta cercando di ridurre la gravità del problema con gli aggiornamenti di sistemi operativi, browser Web, servizi di cloud computing e altre basi che devono essere mantenute sicure.

Intel ha annunciato giovedì che entro la fine della prossima settimana prevede di aver rilasciato aggiornamenti per oltre il 90% dei suoi processori introdotti negli ultimi cinque anni. Gli aggiornamenti renderanno i computer immuni da entrambe le vulnerabilità.