MacBook Touch: primo concept del Mac con due display touch

Un nuovo concept delle ultime ore svela come potrebbe apparire i portatili Mac nel futuro, con display touch screen e cornici ridotte al minimo. Il nome è MacBook Touch, ecco tutti i dettagli.

Sebbene i numerosi concept visti negli ultimi anni, realizzati da designer e appassionati, non si siano spesso tramutati in realtà, è sempre interessante poter mettere occhio su alcuni di questi e l’ultimo concept stravolge e illude gli amanti della linea Mac. Nelle ultime ore, il sito svizzero HandyAbovergleich ha realizzato un concept del MacBook Touch, il primo portatile Apple con schermo touch screen.

Il sito in questione ha messo insieme alcune delle immagini di un Mac che come tanti altri non vedrà mai la luce del sole, in quanto è nota la mancanza volontà da parte di Apple nel realizzare un MacBook con schermo touch screen. Nel concept si immagina anche una tastiera touch, priva di tasti fisici e un trackpad a tutta larghezza.

MacBook Touch: Un concept lo immagina così

Il motivo di questo rigetto verso le superfici touch su di un portatile Mac risalgono ai tempi di Steve Jobs. Ai tempi il co-fondatore della compagnia californiana aveva sostenuto che le superficie touch non sarebbero adatte ad un utilizzo in verticale. In quanto, nonostante possano offrire accesso più rapido a numerose funzionalità, esse finiscono con l’affaticare l’utente, essendo ergonomicamente impossibili.

MacBook Touch: primo concept del Mac con due display touch macbook touch bottom TechNinja

Jony Ive, lo scorso anno, aveva riportato di aver proposto all’azienda l’opzione di implementare superfici touch screen nei nuovi MacBook già anni prima dell’introduzione di molti PC con tale tecnologia, ma che tutte le volte la sua proposta venne bocciata. In seguito, Phil Schiller ha rivelato un tentativo in passato da parte di Apple, di introdurre Mac touch screen, poi fermati da analisi di sviluppo.

Infatti, stando a quanto affermato da Schiller, sebbene l’istinto della società californiana fosse quello di rinnegare il touch screen, un team di ingegneri avrebbe tentato di sviluppare un alternativa nel corso degli anni. Sarebbero poi stati proprio questi ripetuti tentativi a spingere l’azienda ad abbandonare per sempre l’idea. Anche se il lancio della Touch Bar su MacBook Pro, lo scorso anno, e le segnalazioni sull’interesse di Apple per le tastiere dinamiche, avrebbero riacceso questa remota possibilità.

Nel concept mostrato dal sito svizzero si mostra un MacBook Touch con display e tastiera completamente touch screen. Tra tutti gli elementi l’attenzione è chiaramente verso lo schermo rinnovato e il touch screen in sostituzione della tastiera fisica. Con questo design il MacBook viene rinnovato interamente e lo proietta verso una visione futuristica, pur mantenendo la tipica impronta di Apple. Nel concept è mostrato anche un trackpad edge-to-edge, supporto per Apple Pencil e una nuova dimensione per il display, 17 pollici.

Secondo quanto dichiarato dal sito HandyAbovergleich, il MacBook Touch monterebbe un gigantesco display OLED Retina a risoluzione elevatissima, ma ora in un formato ancora più grande, pur conservando dimensioni fisiche contenute, grazie ai margini dello schermo estremamente piccoli. Questo si adatta senza problemi ad un display da 17 pollici in un fattore forma simile a quello dell’attuale MacBook Pro da 15 pollici.