Apple: stop alle applicazioni per Mac a 32 bit!

A partire dal primo gennaio 2018, Apple ha ricordato agli sviluppatori che non accetterà più applicazioni per Mac a 32 bit.

Il sito per gli sviluppatori di Apple ha oggi condiviso un promemoria che riguarda le applicazioni presenti su Mac App Store; a partire dal primo gennaio 2018, le applicazioni per Mac a 32 bit non saranno più accettate. Già all’inizio dell’anno si era parlato di come l’arrivo del nuovo iOS 11 avrebbe cambiato le applicazioni a 32 bit; la stessa situazione sarebbe dovuta accadere con il nuovo sistema operativo per Mac, macOS Sierra High, e così è successo.

Nuove regole dal 1° gennaio

A partire dal 1° gennaio, infatti, tutte le nuove applicazioni inviate al Mac App Store dovranno supportare l’architettura a 64 bit, mentre le applicazioni esistenti dovranno essere aggiornate entro giugno 2018. Apple consiglia di aggiornare le applicazioni a 64 bit anche al di fuori dell’App Store; il cambiamento è dovuto al fatto che macOS High Sierra sarà l’ultima versione di macOS a supportare l’architettura a 32 bit.

Apple: stop alle applicazioni per Mac a 32 bit! lazy placeholder TechNinja

Applicazioni aggiornate entro giugno 2018

Ecco ciò che Apple ha condiviso sul sito si supporto per gli sviluppatori di applicazioni:

Come promemoria, ricordiamo che le nuove applicazioni inviate al Mac App Store dovranno supportare l’architettura a 64 bit a partire da gennaio 2018, mentre gli aggiornamenti delle applicazioni Mac e le applicazioni esistenti dovranno supportare i 64 bit a partire da giugno 2018. Se si distribuiscono le applicazioni al di fuori del Mac App Store, si consiglia di distribuire i file binari a 64 bit per assicurarsi che gli utenti possano continuare ad eseguire le applicazioni su versioni future di macOS. L’ultima versione di macOS per supportare applicazioni a 32 bit senza compromessi è macOS High Sierra.