Un brevetto di Apple mostra un iPhone pieghevole

Il giorno del Ringraziamento 2017, l'Ufficio Brevetti e Marchi ha pubblicato una domanda di brevetto di Apple che si riferisce ad un possibile modello di iPhone pieghevole. Con Samsung ed altri produttori che parlano di smartphone pieghevoli, Apple sta facendo riemergere diversi brevetti simili.

Apple ha richiesto la registrazione di un brevetto al Patent & Trademark Office statunitense; l’invenzione è relativa ad un dispositivo elettronico con una porzione flessibile che consente di piegare il dispositivo.

Samsung, Huawei, Oppo ed LG studiano, ormai da tempo, possibili soluzioni che potrebbero consentire di creare smartphone con un doppio pannello ripiegabile. Anche Apple si sta interessando a questo tipo di dispositivi; ad esempio, lo scorso anno era emerso un brevetto che sfruttava nanotubi di carbonio. Questo, secondo quanto riporta Patenti Apple, è lo stesso elemento presente anche nel nuovo brevetto come additivo anticorrosivo.

Il brevetto

Un brevetto di Apple mostra un iPhone pieghevole lazy placeholder TechNinja

L’oggetto del brevetto di Apple sembra essere un dispositivo con display flessibile, in grado di piegarsi all’indietro lungo una curva quando viene richiuso. Il display flessibile potrebbe avere uno strato di display flessibile, uno strato di copertura, un sensore tattile interposto tra i due precedenti, un livello di supporto e uno strato polarizzatore. Quest’ultimo potrebbe essere interposto tra il sensore tattile e lo strato di display flessibile, oppure tra il sensore tattile e lo strato di copertura.

Il display potrebbe essere un micro-LED

Il sensore tattile potrebbe includere strati di adesivo otticamente trasparenti, flessibili e in grado di facilitare la flessione del display. L’adesivo otticamente trasparente potrebbe includere additivi come, ad esempio, quelli per la riduzione della penetrazione del vapore acqueo, quelli anti-corrosione, quelli antibloccaggio con luce ultravioletta ed, infine, quelli per la regolazione dell’indice di rifrazione. Lo strato di supporto potrebbe essere formato da una lega o da un metallo amorfo e potrebbe avere aperture per facilitare la piegatura del display lungo l’asse.

Un brevetto di Apple mostra un iPhone pieghevole lazy placeholder TechNinjaNel brevetto di Apple vengono citati, per la prima volta, i micro-LED come esempio di display; la multinazionale di Cupertino è da tempo interessata a questa tecnologia e nel 2014 ha acquisito LuxVue, un’azienda di Taiwan con vasta esperienza proprio nel settore delle tecnologie display a micro LED. Questa tecnologia potrebbe aiutare a ridurre i consumi fino al 90% rispetto agli LCD e fino al 50% rispetto agli OLED; inoltre, consentirebbe di costruire schermi molto più sottili.