Ora, Google Assistant ti aiuta a risolvere i problemi relativi a Pixel 2 o Pixel 2 XL

Grazie a Google Assistant, i possessori americani di Pixel 2 e Pixel 2XL potranno risolvere alcuni problemi di tipo software che riguardano i nuovi device di Google.

Dire che Google Pixel 2 e Pixel 2 XL stanno avendo un po’ di problemi potrebbe sembrare un eufemismo; i nuovi device di Google, infatti, sono spesso tra le notizie a causa dei problemi che stanno causando ai suoi possessori. Anche se forse è solo una coincidenza, ora Google Assistant è in grado di aiutare gli utenti a risolvere i problemi presenti su Google Pixel 2 e Google Pixel 2 XL.  Ora, Google Assistant ti aiuta a risolvere i problemi relativi a Pixel 2 o Pixel 2 XL gsmarena 002 2 TechNinjaQuesta funzionalità è riservata ai nuovi Pixel

Ovviamente, l’assistente di Google non sarà in grado di risolvere i problemi hardware; tuttavia, potrà indagare e correggere semplici situazioni causate da problemi di tipo software. Fino ad ora, gli utenti hanno potuto scoprire che Google Assistant si offre di risolvere eventuali problemi relativi alla fotocamera e alle connessioni Bluetooth; inoltre, è in grado di eseguire un controllo sullo stato della batteria. Su quest’ultimo punto, l’Assistente di Google può anche assicurarsi che nessuna applicazione stia inutilmente esaurendo la batteria.

Al termine di tutte le richieste, comunque, c’è sempre la possibilità di connettersi con il servizio clienti di Google per ricevere aiuto dal vivo, tramite telefono o chat.

Ora, Google Assistant ti aiuta a risolvere i problemi relativi a Pixel 2 o Pixel 2 XL gsmarena 003 TechNinjaAl momento, è disponibile negli USA

Al momento, non esiste una lista precisa di tutte le attività e le funzionalità che Google Assistant offre per risolvere gli eventuali problemi di Pixel 2 e Pixel 2 XL; sarà possibile scoprirli di volta in volta. Gli esempi mostrati negli screenshot qui sopra possono servire da indicazione su come avviare una sessione di risoluzione dei problemi con l’Assistente di Google. E’ importante sottolineare che, al momento, questa funzionalità è limitata ai nuovi Pixel di Google e non è presente nemmeno nei Pixel originali dello scorso anno. Inoltre, il servizio è attualmente disponibile solo negli Stati Uniti; non è ancora chiaro se questa funzionalità di risoluzione dei problemi arriverà anche per altri dispositivi e in altri paesi.