Un brevetto di Samsung mostra uno scanner di impronte digitali integrato nel display

Un brevetto mostra quello che sembra un sensore posto sotto al display; verrà utilizzato per il prossimo Galaxy Note 9?

Il concetto del lettore di impronte digitali sotto al display sembra essere ancora un argomento importante tra i produttori di telefonia; a questo proposito, Samsung ha presentato un brevetto, depositato in Corea del Sud nel mese di marzo, che mostra come sia possibile realizzare una combinazione tra uno scanner e un sensore di pressione. Questa particolare unione renderà possibile il riconoscimento delle impronte digitali soltanto in determinate condizioni.

Lettore integrato sotto al display

Probabilmente, però, questa nuova funzionalità non sarà pronta in tempo per il Galaxy S9 e lo ha confermato anche un tweet da parte di un marketing manager di Samsung:

La tecnologia probabilmente non sarà pronta per quel momento.

Tuttavia, questo brevetto potrebbe diventare importante per il Galaxy Note 9; il design mostrato nell’immagine è, in ogni caso, quello di un device munito di Infinity Display.

Un brevetto di Samsung mostra uno scanner di impronte digitali integrato nel display Galaxy Note 9 Fingerprint TechNinja

Il brevetto non comporterà modifiche nel design

È difficile capire la velocità e la precisione di un dispositivo di scansione touch quando si dispone di un componente emittente nascosto sotto un vetro di copertura e un pacchetto di schermi, ma sarà interessante capire se questa tecnologia verrà effettivamente implementata in uno smartphone.

Il progetto mostrato in questo brevetto non andrà a modificare troppo il design del nuovo dispositivo che lo conterrà e la parte frontale non sarà molto dissimile da quelle attuali; per questo, probabilmente, Samsung, continua a riferire che utilizzerà lo stesso pannello da 6.32 pollici per il prossimo Note 9. Per rendere applicabile la tecnologia presente nel brevetto, infatti, sarà solo necessario avere un grande display frontale che, secondo le necessità, potrà essere premuto in un punto preciso per ottenere il riconoscimento delle impronte digitali.