Apple continua lo sviluppo di un nuovo tipo di 3D Touch con feedback integrato

Apple continua a lavorare sulle tecnologie avanzate di feedback ausiliario, con l'ultimo sviluppo descritto in un'applicazione di brevetto che descrive metodi per attrarre o respingere dinamicamente gli impulsi di un utente sul display di iPhone. Ecco i dettagli.

Pubblicato nella giornata di ieri dal ufficio Patent & Trademark degli Stati Uniti d’America, il nuovo brevetto di Apple che descrive una nuova tecnologia magnetica e dinamicamente stabilizzata, svela nuove indicazioni sul sistema utilizzato per il nuovo 3D Touch, caratterizzato da elettromagneti incorporati allo scopo di sensibilizzare, quantificare e rispondere ai diversi input dell’utente.

In alcune delle forme in esame nel brevetto, i vettori degli elementi magnetici sono disposti tra il display e un rivestimento protettivo, come uno schermo o un vetro di copertura ausiliare, all’interno di un sistema flessibile. Quando un utente preme sul vetro esterno o applica una forza, viene creato un circuito magnetico tra gli elementi che riproduce il feedback.

Apple lavora su una nuova tecnologia di feedback tattile

Quando gli strati si muovono più vicino l’uno all’altro, dopo la chiusura del circuito, gli elementi magnetici possono generare forze attrattive o repulsive, consentendo così i feedback tattili. Il firmware che guida il sistema controlla la quantità di corrente da fornire al sistema elettromagnetico, generando variazioni nella risposta atipica.

In alternativa, una risposta tattile potrebbe essere creata nel momento in cui un utente tocca un elemento di input dello schermo, come una chiave su una tastiera virtuale. Il sistema potrebbe essere anche utilizzato per rilevare e rispondere alle variazioni della forza associata al circuito magnetico, causate da una depressione sul display.

Apple continua lo sviluppo di un nuovo tipo di 3D Touch con feedback integrato 3d touch intelligente apple TechNinja

In generale, la documentazione parla di un meccanismo di feedback sostitutivo all’attuale tecnologia Taptic Engine, introdotta con iPhone 7 e 7 Plus lo scorso anno. La soluzione di feedback ausiliaria si basa su un modulo attuatole brevettato in grado di riprodurre con precisione una varietà di sensazioni, grazie a vibrazioni personalizzate.

Oltre a introdurre un nuovo sistema di interazione con l’utente, la nuova tecnologia potrebbe aprire le porte allo sviluppo di nuovi metodi di connessione tra dispositivi separati, ad esempio iPad Pro e Apple Pencil. La stessa tecnologia potrebbe essere impiegata per implementare rivestimenti proattivi anche in altri iPad.

Apple continua lo sviluppo di un nuovo tipo di 3D Touch con feedback integrato trackpad magnetico TechNinja

Nelle altre forme di applicabilità, si parla di una tecnica utilizzata per produrre nuovi rivestimenti di copertura del display capaci di prevenire danni durante casi di caduta. Quando un accelerometro, un giroscopio o un altro sensore, come una matrice magnetica, rileva un movimento rapido, il dispositivo potrebbe alimentare il circuito elettromagnetico a bordo per creare una protezione ausiliare verso il punto di impatto. Questa azione ridurrebbe l’incidenza di casi di rottura del display.

Apple continua lo sviluppo di un nuovo tipo di 3D Touch con feedback integrato apple 3d touch TechNinja

Infine, il brevetto presentato evidenzierebbe anche un potenziale applicativo su display flessibili, confermando le voci di qualche giorno fa sulla collaborazione tra Apple ed LG. Questa tecnologia parla di pulsanti configurabili per rispondere alle interazioni con un utente, ad esempio fornendo una sensibilità maggiore durante l’uso della tastiera. L’azienda californiana sottolinea che questa tecnologia potrebbe non essere necessariamente limitata ai display e potrebbe essere applicata anche a dispositivi di input come tastiere e trackpad.

La richiesta di deposito del brevetto per un sistema di risposta tattile elettromagnetica è stata depositata per la prima volta nel mese di giugno e si attribuisce a James A. Stryker l’invenzione.