Apple Watch: watchOS 4 introduce nuove funzionalità per la frequenza cardiaca

Il nuovo aggiornamento per Apple Watch, watchOS 4.0, introduce una serie di nuove funzionalità per il monitoraggio della frequenza cardiaca. Ecco tutti i dettagli.

Con il rilascio dell’ultimo aggiornamento di watchOS 4, la compagnia di Cupertino ha introdotto una serie di nuove funzionalità per il monitoraggio della frequenza cardiaca su Apple Watch. Mentre inizialmente si era ipotizzato che le nuove funzioni potessero presentarsi come esclusiva della terza generazione di Apple Watch, la società californiana ha reso tutti i suoi smartwatch strumenti per il controllo della salute ancora più accurati.

Il nuovo watchOS 4 mette a disposizione degli utenti di Apple Watch interessanti nuove funzionalità per il controllo del cuore. Per iniziare, la nuova complicazione dedicata mostra in tempo reale la frequenza cardiaca sul quadrante. Questo consente di tenere sotto controllo il proprio cuore in ogni momento senza dover ricercare la misurazione nell’applicazione. Esistono due differenti complicazioni, una più estesa che mostra frequenza cardiaca e il momento esatto della rilevazione e una ridotta che offre uno sguardo alla sola frequenza.

Apple Watch: sarà un dispositivo sempre più accurato

Ci sono poi nuove misurazioni e notifiche. Quando si accede all’applicazione per la frequenza cardiaca, essa mette a disposizione diverse opzioni tra cui scegliere. Troviamo frequenza corrente, frequenza a riposo e una media di tutti gli allenamenti completati. Ognuna di esse crea un grafico personalizzato che mostra i risultati di tutto il giorno e metriche facili da consultare.

Apple Watch: watchOS 4 introduce nuove funzionalità per la frequenza cardiaca watchos 4 TechNinja

Apple ha in previsione di implementare anche notifiche opzionali per gli utenti. Nel caso di mancata attività per 10 minuti, lo smartwatch rileverà la frequenza cardiaca e la notificherà all’utente nel caso superi il valore normale. Queste notifiche utilizzeranno una combinazione delle attività che l’orologio registra e le metterà a confronto con le frequenze standard. Naturalmente, essendo una funzione a cui solo alcuni utenti saranno interessati, potrà essere attivata o disattivata manualmente.

Tutti i dati sanitari raccolti saranno come sempre riportati nell’applicazione Salute di iPhone. Mentre Apple Watch è molto utile nel monitorare i parametri vitali, il piccolo display rende difficile la consultazione, in particolare nel caso dei grafici dedicati. Tra le nuove notifiche sarà presente anche la possibilità di attivare avvisi in caso di frequenza anormalmente elevate.

Verso al fine dell’anno, la società introdurrà anche il nuovo Apple Heart Study in collaborazione con l’università di Stanford e la FDA per organizzare analisi e ricerche dedicate agli utenti di Apple Watch e iPhone. Lo studio sarà disponibile come app nell’App Store degli utenti e sarà scaricabile gratuitamente. L’obiettivo del progetto sarà aiutare gli utenti a rilevare aritmie cardiache e battiti cardiaci irregolari come fibrillazione striale, in modo da consentire di intervenire tempestivamente in caso di problemi di cuore mai diagnosticati.

Apple sta continuando a puntare molto su Apple Watch dalla sua introduzione come dispositivo per il monitoraggio della salute. Tra le novità offerte agli sviluppatori negli ultimi mesi troviamo HealthKit e ResearchKit che aiuteranno nello sviluppo di software per la rilevazione di parametri vitali, che forniranno risposte biometriche per medici e pazienti. Recentemente l’azienda a introdotto anche applicazioni per il montaggio della glicemia, come One Drop e Dexcom.