iPhone 8: il tasto Home virtuale sarà ridimensionabile e rimovibile dal display

Secondo quanto svelato involontariamente dalla stessa Apple tramite il FirmWare di HomePod, l'area dedicata al tasto Home virtuale sarà modificabile e rimovibile in iPhone 8.

Una recente analisi del firmware di HomePod, il primo speaker di demotica intelligente di Apple previsto al debutto in dicembre, riporta alcune informazioni riguardanti il funzionamento del tasto Home virtuale di iPhone 8, concentrandosi in particolare sulle interazioni tra applicazioni, utenti e la nuova area funzione.

Lo sviluppatore Steven Troughton Smith ha suggerito tramite alcuni tweet nella giornata di ieri, come la compagnia di Cupertino suddividerà le funzionalità del nuovo display da 5.8 pollici del prossimo top di gamma, dedicato all’implementazione di una versione virtuale del tasto Home. Secondo Smith, la nuova area funzione potrà essere espansa, ridotta ed eliminata dalla schermata principale in base al tipo di utilizzo dell’utente, adattandosi alle varie applicazioni, in modo simile a quanto visto con la Touch Bar sui nuovi MacBook Pro.

iPhone 8 avrà area funzione personalizzabile?

Inoltre, in base a ciò che si è evidenziato dal firmware del HomePod, le barre delle app potranno essere estese al di sotto dell’interfaccia utente del pulsante Home, mentre l’API non rivela se sarà possibile modificare i colori degli asset. Questa ultima voce suggerisce che la compagnia di Cupertino intende utilizzare un indicatore di pulsanti Home ad alto contrasto, capace di adattarsi ad ogni tipo di sfondo.

iPhone 8: il tasto Home virtuale sarà ridimensionabile e rimovibile dal display lazy placeholder TechNinja

I video a schermo intero minimizzeranno l’area del pulsante Home, presumibilmente in modo dinamico e simile ai controlli nascosti del contenuti in un lettore video. Alcune app in iOS già adoperano questo sistema, come la barra strumenti inferiore in Safari che scompare e riappare automaticamente quando si scorre nella pagina.

Resta ancora da vedere come i video saranno rappresentati a schermo intero sul display OLED. Il codice scoperto alla fine di luglio parla di una risoluzione dello schermo di 2436×1125 pixel, che corrisponde anche alle specifiche hardware previste da Ming-Chi Kuo.

In una nota agli investitori a febbraio, Kuo ritiene che il prossimo iPhone 8 sarà caratterizzato da un display da 5.8 pollici con risoluzione di 2800×1224 pixel senza tasto Home, di cui 5.1 pollici saranno utilizzabili nelle applicazioni. Se l’area funzione dovesse invece poter essere ridimensionata, come afferma Smith, il video a tutto schermo presenterà un aspect ratio nettamente più ampia.

iPhone 8: il tasto Home virtuale sarà ridimensionabile e rimovibile dal display lazy placeholder TechNinja

Lo sviluppatore continua a sottolineare che non vi è ancora alcuna prova che Apple inserirà altri elementi dell’interfaccia utente, come la barra degli strumenti, nell’area funzione. È ancora solamente un ipotesi che iPhone 8 possa implementare alcuni comandi in una zona semi-fissa sullo schermo per semplificare alcune operazioni.

La distribuzione involontaria del firmware del HomePod di Apple, ha di certo fornito nuovi chiarimenti riguardanti il prossimo smartphone di punta dell’azienda. Le precedenti scoperte includono il nuovo display senza bordi con una piccola rientranza sul profilo superiore, attua ad ospitare sensori e fotocamera FaceTime HD, tecnologia di riconoscimento facciale 3D, fotocamera posteriore 4K a 60 fps e molto altro ancora.

In particolare, secondo gli sviluppatori che hanno analizzato il firmware di Homepod, iPhone 8 utilizzerà il riconoscimento facciale per autenticare i pagamenti e sbloccare il dispositivo, mettendo così in secondo piano il sensore per le impronte digitali.