Tim Cook come presidente degli Stati Uniti?

Gli Americani sono una popolazione che non si smentisce mai, uno studio condotto da RBB Communications ha rivelato che un un americano su tre è convinto che Tim Cook, CEO di Apple, avrebbe le capacità per essere il futuro presidente degli Stati Uniti, al pari (anzi forse meglio) di qualunque altro politico.

Tim Cook come presidente degli Stati Uniti? lazy placeholder TechNinja

Walt Disney invece sta al secondo posto, contando un 28% degli intervistati che vorrebbero Topolino, Paperino e Pippo impegnati nella politica Americana, piuttosto che ritrovare le solite vecchie facce, troppo tradizionali.
Una volta rubati il primo e il secondo posto, alle altre posizioni troviamo American Express ancora sul podio col terzo posto (il 18% degli intervistati), mentre Facebook e Starbucks occupano il quarto e quinto posto.

Christine Barney, CEO della RBB Communications, parla del successo di Apple facendo notare come l’azienda abbia sempre messo al primo posto i suoi clienti, e come questa instauri col cliente un rapporto di comunicazione aperto ed trasparente.
La stessa Christine afferma:
“I marchi del Breakout Brands sono quelli che si concentrano di più sull’essere leader. A loro non importa la concorrenza; hanno messo il cliente davanti a tutto”.

Per la Apple non è una novità, è la seconda volta che sta sul podio della Breakout Brand, accompagnata da Amazon e Uber e lasciando alla Samsung il quarto posto di quest’altra classifica.
Tim Cook è comunque onorato per essere stato paragonato ad un presidente degli Stati Uniti grazie alle sue mosse e alla sua Azienda, fiera del proprio cammino.

Tim Cook come presidente degli Stati Uniti? lazy placeholder TechNinja
Seguici su Facebook, Twitter, Google+Telegram e Youtube