pubblicita
pubblicita

WhatsApp / Telegram la lotta continua

pubblicita

WhatsApp, il servizio di messaggistica più popolare al mondo, incomincia a temere l’espandersi di Telegram.

WhatsApp, riconosciuto da tutte le più influenti voci nel settore delle comunicazioni, come il servizio di messaggistica più popolare e diffuso tra gli utenti smartphone, inizia a vedere la sopravanzata di concorrenti che offrono gli stessi servizi, se non addirittura qualcosa in più. E’ notizia di questi giorni, la decisione da parte del Brasile di bloccare temporaneamente WhatsApp Messenger in tutto il paese. Questo ha fatto si che gli utenti, infuriati per la forzatura e non avendo più modo di “comunicare” attraverso l’invio di messaggi e foto, abbiano iniziato a guardarsi in giro per trovare delle soluzioni alternative. Chi ne ha potuto godere in maggior modo è stato Telegram, che grazie all’aiuto fornito da questo intrigo politico, si è ritrovato in un batter d’occhio, un milione di utenti in più da gestire senza fare nulla.

WhatsApp / Telegram la lotta continua whatsapp 1 300x169 TechNinja

Tutti sappiamo che la forza di WhatsApp, è l’aver iniziato per prima ad offrire il servizio di messaggistica istantanea su device mobili. Tanto è vero che, riscontrate le potenzialità di questa azienda, il colosso mondiale dei social network Facebook Inc., decise di accaparrarsene idee ma soprattutto utenti, visto che comunque, la media di crescita di quest’ultimo è di circa 900 milioni di nuovi iscritti al mese. Ma ora,anche grazie a vicende che vanno al di fuori della gestione “virtuale”, il gap incomincia a ridursi sempre di più. Tutti sappiamo che basta veramente poco a buttare via sforzi ed investimenti milionari fatti in un baleno e la vicenda brasiliana, lo dimostra pienamente. Infatti, anche leggendo quanto riportato sulla vicenda durante un’intervista al fondatore storico di WhatsApp Messenger, Jan Koum, possiamo capire quanto la cosa stia creando parecchi malumori. “Siamo delusi della decisione miope che ha permesso di bloccare l’accesso alla piattaforma, uno strumento di comunicazione che molti brasiliani utilizzano; è triste vedere il Brasile isolarsi dal resto del mondo”. Queste sono parole molto forti che danno il senso della diatriba e che, sicuramente, non lascerà indifferenti i vertici di aziende così potenti. Siamo sicuri che la cosa andrà avanti, visto che già i rapporti tra WhatsApp e Telegram non sono proprio idilliaci (un paio di settimane fa il profilo di Telegram è stato cancellato “per sbaglio” dai social targati Facebook).. Attendiamo curiosi le prossime mosse!

pubblicita

WhatsApp / Telegram la lotta continua whatsapp3 300x169 TechNinja

Seguiteci su FacebookTwitterGoogle PlusTelegram e Youtube per essere sempre aggiornati su tutto ciò che riguarda il mondo della tecnologia!