Migliori fotocamere compatte: guida completa all’acquisto

Una raccolta delle migliori fotocamere compatte in commercio, con guida alla scelta in funzione delle esigenze dell'utente e della tipologia.

Negli ultimi anni il mercato delle fotocamere compatte e le fotocamere stesse hanno subito un radicale cambiamento, spinto dall’introduzione degli smartphone. I dispositivi più avanzati propongono, ad un prezzo piuttosto competitivo, moduli fotografici potenti, capaci di offrire uno svariato numero di differenti funzioni. Fortunatamente per questo settore fotografico, ci sono ancora alcune cose che gli smartphone non riescono a fare. Nel seguente articolo abbiamo raccolto le migliori fotocamere compatte in commercio, con una guida dettagliata su come e perché sceglierne una.

Scegliere una fotocamera compatta può rivelarsi un compito piuttosto arduo, considerando che al suo posto si potrebbe scegliere di acquistare alcune tra le migliori reflex o migliori mirrorless sul mercato, in quanto esse offrono sensori più grandi e un comparto ottiche intercambiabili. Le fotocamere compatte, al contrario, non hanno obiettivi su cui puntare per migliorare la resa di una fotografia, ma dalla loro parte garantiscono uno strumento leggero, capace di eseguire egregiamente il propio lavoro.

Migliori fotocamere compatte: tipologie in commercio

Professionisti

Data la sempre maggior potenza fotografica offerta dagli smartphone con qualità di anno in anno migliore, i principali produttori di fotocamere compatte stanno concentrando il proprio lavoro su appassionati e professionisti. Molte tra le migliori fotocamere compatte possiedono infatti sensori di immagini di circa 1 pollice, obiettivi con funzioni rapide e numerose funzionalità come LCD inclinabili e risoluzione 4K per i video.

Fascia Media

Di questo settore fanno parte quella categoria di fotocamere compatte che hanno ottime caratteristiche ma sacrificano qualcosa in termini di dimensioni di sensore di immagine (2/3 di pollice). Questa fascia si indirizza principalmente verso i fotografi occasionali, che non hanno la necessità di elaborare le immagini con programmi e applicazioni, ma che cercano un buon compromesso tra prezzo e prestazioni.

Entry Level

Come per le migliori reflex entry level, anche il settore delle fotocamere compatte possiede la propria categoria di fotocamere compatte per principianti. Purtroppo questa gamma non ha più vita facile con le tecnologie offerte da smartphone quali iPhone 7 Plus e Huawei P10, e di conseguenza non ne consigliamo l’acquisto, nonostante sia la migliore in termini di dimensioni e di facilità di trasporto.

Migliori fotocamere compatte: specifiche più importanti

Zoom

Mancando della possibilità di intercambiare un obiettivo con un altro, a differenza delle macchine fotografiche reflex o delle fotocamere mirrorless, questa categoria di camere dispongono di obiettivi integrati abbastanza versatili. La Sony RX100 V ad esempio possiede uno zoom compreso tra i 24 e i 70 millimetri, anche se è la Canon PowerShot SX720 HS a montare lo zoom più potente con un escursione tra i 24 e 960 millimetri, a sacrificio di qualche funzionalità.

Una tendenza popolare partita dal 2017 è costituita dalla categoria delle fotocamere superzoom, capaci di offrire zoom superiori a 1000 mm. Gli smartphone da questo punto di vista sono piuttosto scarsi e questo rende le fotocamere compatte in vantaggio. Tuttavia, anche le migliori fotocamere superzoom hanno due punti deboli. Il primo è sicuramente il peso, per nulla compatto e i sensori di immagine sono solitamente piuttosto piccoli.

Prima di effettuare l’acquisto di una tra le migliori fotocamere compatte, vi consigliamo di analizzare bene quali saranno i vostri scatti principali. Generalmente, le foto grandangolari sfruttano obiettivi da 18 a 24 mm, street foto richiedono obiettivi da 24 a 35 mm, mentre per i ritratti da 50 a 100 mm.

Sensore di immagine

Anche se i principali produttori lasciano credere che il numero di megapixel rappresenti il fattore centrale per determinare la qualità delle immagini prodotte da una fotocamera, il vero elemento discriminante è la dimensione del sensore. Infatti, mettere 20 megapixel su un sensore di piccole dimensioni non produce lo stesso effetto di porre 20 megapixel su grande sensore. Di seguito riportiamo i valori dei sensori montati dalle migliori macchine fotografiche digitali:

  • 1 /2.3 “(6.17 x 4.55 mm = 28 mmq)
  • 1/ 1.7 ” (7.60 x 5.70 mm = 41 mmq)
  • 1″ (13.2 x 8.8 mm = 116 mmq)
  • Micro Four Thirds (17 x 13 mm = 224 mmq)
  • APS-C (23.6 x 15.6 mm = 368 mmq)

Quasi tutte le compatte entry level e le semiprofessionali sono dotate di un sensore CMOS da 1/3 “. Le più professionali invece montano sensore CMOS da 1 o da 1/1.7 pollici.

Megapixel

Come più volte detto, i megapixel non sono il fattore più importante per determinare la qualità di una fotografia, in quanto è il rapporto con il sensore di immagine a produrre immagini più nitide rispetto ad altre. Un sensore di grandi di dimensioni, unito ad una maggiore sensibilità ISO e una lente superiore è in grado di scattare foto di alta qualità pur avendo un basso numero di megapixel. È tuttavia errato ignorare completamente i megapixel, ma di certo può essere un fattore da collegare direttamente al sensore di immagine.

Prestazioni in scarsa luminosità

Un importante punti di differenziazione tra fotocamere compatte professionali e entry level è costituito dalle prestazioni in scarsa luminosità. In termini di obiettivo, il valore da considerare è la massima apertura focale che vanno da f/ 1.4 a f/ 22 o superiore. Più basso è questo valore, più luce potrà entrare nella lente. La maggior parte delle migliori fotocamere compatte hanno aperture massime che vanno da f / 2 a f /3.5. Per quanto riguarda le prestazioni a bassa luminosità delle camera stessa, bisogna fare riferimento all’ISO. Maggiore è la ISO, più una fotocamere sarà sensibile alla luce e meno probabilità di avrà di ottenere rumore di fondo.

Video

Oltre per il comparto foto, le fotocamere compatte sono spesso utilizzate per realizzare video, in quanto leggere e capaci di offrire un ottima alternativa alle costose videocamere. La maggior parte delle migliori fotocamere compatte offrono risoluzione video a 4K come la Sony RX100 V e la Panasonic LX10. Mentre quelle meno performanti si fermano a 1080p. Nella qualità video è importante considerare anche l’autofocus, la sensibilità ISO e ancora una volta le dimensioni del sensore, oltre ad altre funzionalità come la stabilizzazione di immagine. Molte camere producono video a frequenza di 60 fps, 30 fps e 24 fps, offrendo diverse velocità per esigenze differenti.

Wi-Fi e NFC

Di certo una caratteristica che non può assolutamente mancare su una fotocamera compatta è la presenza della connessione Wi-Fi. Queste camere nascono proprio come strumento per poter immortalare ogni momento e poterlo condividere sui principali social e il sistema più rapido per poterlo fare è proprio usufruire delle applicazioni dedicate.

Schermo LCD

Lo schermo LCD può rappresentare un importante fattore nella scelta di una fotocamera compatta. La maggior parte dei display hanno dimensioni di circa 3 pollici e una risoluzione che varia in relazione ai prezzi. Alcuni modelli di fascia alta offrono schermi molto luminosi, orientabili e con funzioni touchscreen che possono migliorare l’interazione dell’utente.

Mirino elettronico e ottico

Quando si pensa al mirino elettronico si considera sia una caratteristica esclusiva di reflex o mirrorless, ma la verità è che è un’opzione che può sempre ritornare utile. Infatti, per i professionisti che richiedono accuratezza nei propri strumenti questo elemento non può assolutamente mancare. Invece può risultare un inutilità per chi ne fa un uso più amatoriale, quindi anche in questo caso dosate i vostri interessi.

Resistenza alle intemperie

Come per reflex e mirrorless, la capacità di una fotocamera di resistere ad agenti atmosferici può rappresentare un elemento chiave solo in funzione degli utilizzi. Questa caratteristica può avere senso per attività sportive come sci o il surf o in alternativa per viaggi movimentati. Per un utilizzo da utente medio questo aspetto può essere tranquillamente trascurato.

Migliori fotocamere compatte fascia alta

Fujifilm X100T

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Fujifilm X100T TechNinja

Apriamo la nostra classifica con una fotocamera ideale per la fotografia da strada e per i viaggi, dalle dimensioni molto compatte e dalle prestazioni elevate. La Fujifilm X100T ha un ottimo sensore X-Transe CMOS II APS-C extra large da 16.3 megapixel, circa tre volte maggiore di quello della Sony RX100 e delle Canon di fascia alta. Il più grande lato negativo è l’impossibilità di cambiare l’obiettivo da 35 mm che offre comunque eccellenti prestazioni a bassa luminosità a f/2, trascurando però gli ingrandimenti.

Buona anche la sensibilità ISO da 100 a 51200 e la velocità di scatto dell’otturatore pari a 1/320000 secondi. Per il costo e funzionalità questa compatta può tranquillamente sfidare le migliori mirrorless in commercio, e proprio da queste riprende design e il mirino ibrido ottico/elettronico per massimizzare la messa a fuoco. Presente anche connettività Wi-Fi per trasferimento delle foto e controllo in remoto tramite l’applicazione dedicata. Registrazione video discreta con risoluzione massima a 1080p.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

Sony RX100 Mark V

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Sony RX100 Mark V TechNinja

Presentata come erede della RX100 Mark IV, la Sony RX100 Mark V è una compatta con sensore 1″ da 20 megapixel accoppiato con obiettivo da 24mm a 70 mm con apertura focale f/1.8 – 2.8. Rispetto al modello precedente presenta un impressionante autofocus di rivelazione di fase a 315 punti e una velocità di scatto più rapida fino a 24 fps.

Tra gli altri punti di forza di questa compatta troviamo funzionalità video 4k a 30 fps, in alternativa 1080p a 120 fps fino a 960 fps, possibilità di scattare in formato RAW e mirino elettronico a comparsa. La sensibilità ISO va da 125 a 12800, buona ma non perfetta e perde qualcosa contro Lumix LX10 e altre compatte di fascia alta. Anche in questo caso troviamo connessione Wi-Fi e applicazione dedicata per il controllo in remoto.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

Panasonic Lumix DMC-LX10

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Panasonic Lumix DMC LX10 TechNinja

La Panasonic Lumix DMC-LX10 dalle alte prestazioni che rientra nel gruppo delle migliori fotocamere compatte del marchio Lumix. L’elemento di forza di questa compatta è sicuramente l’obiettivo con apertura diaframma f/1.4 – 2.8, che attualmente è uno dei più veloci sul mercato, oltre ad offrire eccellenti prestazioni anche in condizioni di scarsa luminosità. Le sue ottime performance sono garantite dal sensore BSI CMOS da 1″ dotato di risoluzione di 20.1 megapixel, il quale accoppiato al processore Venus Engine consente raffiche a 10 fps con AFS o 6 fps con AFC.

Sensibilità ISO compresa tra 125 e 12800, come la RX100 di Sony, ma espandile fino a 25600. Come quasi tutte le compatte di Panasonic, anche la LX10 monta lente in collaborazione con LEICA e nello specifico abbiamo una DC VARIO SUMMILUX. Nonostante manchi risoluzione 4K, questa compatta registra ottimi video a 1080p grazie anche alla stabilizzazione ibrida a 5 assi. Come altre compatte di fascia alta non mancano display LCD da 3 pollici touch screen orientabile e connettività WI-FI.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

Fujifilm X100F

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Fujifilm X100F TechNinja

Della categoria compatte di Fujifilm, l’X100F è l’ultima nata e rispetto alle sorelle mirrorless non ha veramente nulla da invidiare. La Fujifilm X100F monta lo stesso sensore della Fujifilm X-T20, X-Trans CMOS III da 24.3 megapixel che combinato con il processore X-Processor Pro è capace di scattare immagini dai colori fedeli e dinamici, grazie anche ad uno scatto a raffica fino a 8 frame per secondo.

Tra gli elementi chiave di questa compatta di sicuro l’autofocus regna sovrano arrivando fino a 325 punti di messa a fuoco con rilevamento a croce. L’X100F sostituisce un’altra compatta della famiglia Fujifilm e parliamo della X30, dalla quale riprende il mirino che da elettronico passa a ibrido. Grazie alla nuova funzione thumb focus le immagini scattate con la X100F non saranno mai sfuocate.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

Canon PowerShot G7 X Mark II

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Canon PowerShot G7 X Mark II TechNinja

Da anni Sony ha dominato il mercato dei sensore da 1″, ma Canon è riuscita a sospendere gli utenti con una sorprendente gamma di fotocamere compatte premium. Tra queste troviamo la Canon G7 X Mark II, più costosa della G9 X, ma ricca di interessanti funzioni. In primo luogo troviamo un sensore CMOS da 1″ con risoluzione fino a 20.1 megapixel che scatta raffiche fino a 8 fps in formato RAW in collaborazione con il processore DIGIC 7.

L’obiettivo fisso fornisce una lunghezza focali utile pari a 24-100 mm, una delle più alte in circolazione. Sul retro troviamo un display LCD orientabile con funzioni touch screen che insieme alla lente con apertura focale f/1.8-2.8 scatta ottime foto anche in condizioni di scarsa luminosità. Le uniche due carenze di questa formidabile compatta sono la mancanza della risoluzione 4K e del mirino elettronico, che si trovano su altre macchine fotografiche a prezzi più bassi.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

Ricoh GR II

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Ricoh GR II TechNinja

Nonostante non sia un fotocamera rilasciata recentemente, la Ricoh GR II rientra tra le migliori fotocamere compatte grazie a dimensioni, corpo realizzato in lega di magnesio, e ottime prestazioni fotografiche. La sua caratteristica degna di nota è l’enorme sensore di immagine CMOS APS-c, stessa dimensioni delle migliori reflex, con risoluzione complessiva di 16.2 megapixel.

A completare la performance fotografica troviamo il processore GR ENGINE V che garantisce sensibilità ISO fino a 25600.  L’obiettivo invece presenta una distanza focale fissa equivalente a 28 mm in formato 35 mm con apertura diaframma f/2.8.   Tra gli altri pregi di questa compatta troviamo sistema autofocus con messa a fuoco in 0.2 secondi, algoritmo AWB per il bilanciamento del bianco e connettività Wi-Fi.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

Migliori fotocamere compatte fascia media

Canon PowerShot G9 X

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Canon PowerShot G9 X TechNinja

Tra le compatte della gamma PowerShot, la G9 X è di certo il massimo che si possa ottenere in questa fascia di prezzo. In termini di funzionalità, mancano mirino ottico e schermo LCD orientabile, oltre a numero minore di funzionalità rispetto alla G7X. Ma la Canon G9 X ha comunque molto da offrire, a partire dal sensore High-Sensivity BSI CMOS da 1″, dotato di risoluzione da 20.2 megapixel accoppiato con il processore DIGIC 6.

Rispetto alla G7X troviamo un obiettivo più corto con distanza focale 28-80 mm e apertura focale F/2.0-4.9 che si traduce anche in una capacità di scatto più lenta. Lo scatto raggiunge un massimo di 6 fps con sensibilità ISO compresa tra 125 e 12800. Anche per quanto riguarda il comparto video bisogna accontentarsi di risoluzione full HD a 60 fps che rimane comunque ancora un formato più che valido. La connessione Wi-Fi la rende perfetta come camera per tutti i giorni.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

Olympus Stylus TG-4 Tough

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Olympus Stylus TG 4 Tough TechNinja

L’Olympus TG-4 è la fotocamera compatta ideale per ogni tipo di attività all’aperto, soprattutto quando si parla di condizioni estreme. La sua resistenza ad acqua, polvere e gelo tuttavia viene compensata da un sensore CMOS 1/2.3″ da 16 megapixel, non il massimo della gamma, ma che insieme all’obiettivo con apertura focale F/2 consente di scattare ottime foto anche sott’acqua in condizioni di scarsa luminosità.

Il suo corpo è impermeabile fino a 15 metri di profondità, resistente alle cadute fino a 2.1 metri e resistente alle basse temperature fino a -10°C. Tra gli altri pregi di questa camera troviamo zoom ottico grandangolare, sensibilità ISO da 100 a 6400, Wi-Fi incorporato con funzioni GPS e bussola elettronica e 4 funzioni Macro. Interessanti anche la modalità Hand-Held Stralight che contrasta il rumore di fondo per generare imagini nitide e la modalità Live Composite che trasforma le scene che richiedono tempi di posa lunghi.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

Canon PowerShot SX720 HS

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Canon PowerShot SX720 HS TechNinja

La Canon SX720 HS è la quinta essenza delle compatte nella sua fascia di prezzo. Questa fotocamera elegante è estremamente leggera e occupa lo spazio di uno smartphone, offrendo allo stesso tempo uno zoom ottico 40x e un obiettivo 24-960 mm, riproducendo video in Full HD 1080p a 60 fps con Wi-Fi incorporato per il trasferimento delle immagini. Con poco più di 300 euro si ha a disposizione uno strumento potente come valida alternativa degli smartphone più avanzati. Di sicuro il pregio migliore è la sua portabilità che unita alla stabilizzazione a 5 assi la rendono ideale per video blog o attività analoghe.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

Migliori fotocamere compatte fascia bassa

Panasonic Lumix DMC-TZ70

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Panasonic Lumix DMC TZ70 TechNinja

La Panasonic Lumix DMC-TZ70 è la compagna ideal per qualsiasi viaggio, grazie alle sue funzionalità è perfetta per produrre immagini nitide senza tralasciare nessun dettaglio. Al suo interno troviamo un sensore MOS ad alta sensibilità da 12.2 megapixel, obiettivo LEICA DC Vario-Elmar da 24 mm e zoom ottico 30x. Il sensore è in grado di realizzare ottimi scatti anche in condizione di bassa luminosità. Nonostante rientri nella fascia bassa questa compatta offre un mirino LVF (Live View Finder) perfetto quando il display a LED risulta poco visibile.

La ghiera di regolazione offre un controllo manuale immediato dell’esposizione, dello zoom e della messa a fuoco per accesso diretto durante le riprese video. La stabilità video è garantita dal sistema Hybrid di Panasonic a 5 assi che prevede e regola in 5 differenti direzioni. Infine la connettività Wi-Fi e il chip NFC assicurano di non perdere nessuna immagine e di condividerla sui social in qualsiasi momento.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

Canon PowerShot SX620 HS

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Canon PowerShot SX620 HS TechNinja

Pur rientrando nella fascia bassa di prezzo delle migliori fotocamere compatte, la Canon PowerShot SX620 HS è un’ottima alternativa agli smartphone più avanzati grazie al potente sensore CMOS da 20.2 megapixel e al processore d’immagine DIGIC 4+. In questa piccola compatta troviamo un obiettivo grandangolare con zoom ottico 25x, estendibile grazie al sistema ZoomPlus.

Le sue dimensioni compatte la rendono perfetta come fotocamera da viaggio, ottima anche per il comparto video con risoluzione massima Full HD, stabilizzato tramite sistema Dynamic IS. Alla SX620 HS non manca nulla anche sul piano connettività, presenti sia modulo Wi-Fi sia chip NFC.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

Sony Cyber-shot DSC-W800

Migliori fotocamere compatte: guida completa allacquisto Sony DSC W800 TechNinja

La Sony DSC-W800 è la più economica fotocamera compatta della gamma di Sony, dotata di sensore CCD da 20.1 megapixel e processore BIONZ. Il suo obiettivo Zeiss è dotato di zoom ottico 8x che consente di realizzare foto con lunghezza focale equivalente di 28-130 mm. Sul retro troviamo un display LCD da 2.7 pollici a 230.400 punti di risoluzione non orientabile e senza funzionalità touch screen. La sensibilità ISO è discreta e prevede un intervallo da 80 a 3200 con compensazione dell’esposizione -2, +2. Buono anche l’autofocus che consente di impostare tra inquadratura multi-AF, Centro-AF e Punto-AF.

↓ACQUISTALA SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO↓

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Condividi
Articolo precedenteNokia e Xiaomi annunciano la loro collaborazione
Prossimo articoloApple potrebbe lanciare tre nuovi iPhone con OLED display nel 2018
Influencer, Blogger e Studente di Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, appassionato di tecnologia, web marketing, fotografia, viaggi e lifestyle. Ho iniziato a lavorare con internet nel 2012 quando ho acquistato il mio primo MacBook, ma la mia passione per le cose da "nerd" nasce quando ero bambino. Mi piace condividere le mie idee e opinioni riguardo ciò che mi appassiona, ma soprattutto restare informato e informare sulle ultime novità in campo tecnologico.