Xiaomi RedMi Note Prime è un phablet di fascia medio-bassa dal costo contenuto e decisametne interessante. La scheda tecnica non è di certo povera, nonostante venga venduto al prezzo di soli 116€.

Questo Phablet è stato recentemente presentato nel mercato asiatico, pensato soprattuto per quello  indiano. Il nuovo phablet Xiaomi è caratterizzato da un buon rapporto tra qualità e prezzo, ma attualmente è disponibile solo in Asia.  Dovrebbe arrivare anche in Italia ed oggi è stata resa nota la scheda tecnica.

Xiaomi RedMi Note Prime, il phablet low cost Xiaomi Redmi Note 2 4 1024x576

Xiaomi RedMi Note Prime: scheda tecnica.

Il dispositivo misura 154mm di altezza, 78,7 mm di larghezza e 9,4 mm di spessore, per un peso complessivo di 185gr. Il device ha un display da 5,5 pollici, con tecnologia IPS e risoluzione HD 1280×720 pixel. Monta un processore Qualcomm Snapdragon 410 quad core da 1.2 GHz, con GPU Adreno 306. Sono presenti ben 2 GB di RAM e 16 GB di memoria d’archiviazione, espandibile tramite micro SD.

Lo Xiaomi RedMi Note Prime è disponibile solo in versione Dual SIM, con supporto 4G/LTE. Questo phablet ha due fotocamere, la principale è da 13 megapixel e quella anteriore è da 5 megapixel. Il sistema operativo è Android 4.4 KitKat che è personalizzato con interfaccia proprietaria MIUI 7. Il device ha una buona autonomia, garantita e supportata da una batteria con capacità di 3100 mAh.

Disponibilità e prezzo.

Xiaomi RedMi Note Prime è disponibile all’acquisto sia su Amazon store indiano e sul sito ufficiale Mi.com. Manu Jain, a capo di Xiaomi India, ha detto “Con il lancio di Redmi Note Prime siamo lieti di offrire ai nostri utenti la possibilità di effettuare l’aggiornamento a uno smartphone ancora più potente con una grande espansione di memoria e funzionalità dual-SIM”.

Il prezzo di vendita è di 8.499 rupie, che al cambio attuale, corrispondono a circa 116 euro. In Italia potrebbe arrivare con un costo più elevato visto le tasse e le spese d’importazione, si prevede un prezzo al pubblico di soli 149€.

Se questo articolo ti è piaciuto, per mantenerti aggiornato seguici su FacebookTwitterGoogle Plus, YouTube e Telegram.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©