iPhone 8: il 3D Touch costerà il 150% in più a causa del display OLED

Secondo le ultime dichiarazioni, i prezzi di iPhone 8 potrebbero essere più alti del 150% rispetto ai modelli attuali, a causa della produzione del 3D Touch del nuovo display OLED.

Il tanto rumoreggiato iPhone 8, che dovrebbe debuttare questo autunno, sarà caratterizzato da un display OLED da 5.8 pollici e da un nuovo chassis in vetro e acciaio inossidabile. Nelle ultime settimane ci sono state molte voci relative al prezzo del prossimo top di gamma di Apple, il quale proprio a causa del nuovo pannello OLED potrebbe raggiungere prezzi nettamente più alti rispetto ad iPhone 7 Plus.

Secondo quanto riportato nelle ultime ore da Economic Daily News, iPhone 8 potrebbe realmente raggiungere prezzi da vero prodotto premium, a causa di un rincaro dei costi per la produzione delle nuove componenti interne. Nello specifico, il nuovo rapporto sostiene che il modulo 3D Touch del display OLED costerà circa il 150% in più rispetto all’attuale versione per iPhone 7.

iPhone 8: i costi di produzione ne aumenteranno il prezzo

Il 3D Touch è stato introdotto per la prima volta con iPhone 6s, implementando nuove funzioni e scorciatoie per accedere più rapidamente alle applicazioni o ad anteprime in app. La fonte afferma che il fornitore dei 3D Touch, TPK, attualmente richiede tra i 7 e i 9 dollari per la produzione di una singola unità per ogni iPhone 7. Mentre, per il prossimo iPhone 8, i costi potrebbero essere più che raddoppiati. EDN, fonte vicina a TPK, suggerisce che per la produzione dei nuovi pannelli saranno richiesti tra i 18 e i 22 dollari a componente.

iPhone 8: il 3D Touch costerà il 150% in più a causa del display OLED lazy placeholder TechNinja

I display sensibili alle pressioni sono più complessi da progettare quando l’implementazione viene eseguita su di un pannello OLED, in quanto molto più fragile della controparte LCD. Per assicurare funzionalità e resistenza, questo richiede l’aggiunta di un rivestimento in vetro posto su entrambe le superfici dello schermo OLED.

Digitimes afferma che una soluzione 3D Touch strutturata su OLED costa generalmente circa il 50% in più rispetto alla versione su LCD. Tuttavia, gli ordini della compagnia di Cupertino sarebbero stati concordati con un preventivo superiore al 150%. Non è ancora chiaro perché Apple paghi un prezzo così alto in confronto alla media del settore, ma potrebbe essere dovuto a qualche altro fattore ancora sconosciuto.

Considerando i rumor degli ultimi mesi, iPhone 8 oltre alla tecnologia 3D Touch potrebbe includere nel suo display anche il sensore per le impronte digitali, Touch ID. Questo spiegherebbe la maggiore cura ed elaborazione per la realizzazione dei display OLED, giustificando anche l’elevato preventivo di TPK.

iPhone 8: il 3D Touch costerà il 150% in più a causa del display OLED lazy placeholder TechNinja

Ma indipendentemente dal motivo di questi prezzi, un aumento dei costi da 9 dollari a 22 dollari per componente costituisce un significativo aumento nei costi di produzione. L’aumento dei costi di produzione si traduce in un incremento del prezzo finale dei dispositivi. Pertanto, questo nuovo report supporta l’ipotesi secondo cui iPhone 8 sarà venduto a costi significativamente superiori a quanto fatto con iPhone 7. Lo stesso analista JP Morgan prevede un complessivo aumento dei prezzi di circa 90 dollari.

Apple dovrebbe rilasciare i nuovi iPhone 8 il prossimo autunno, introducendo nuove funzionalità come la ricarica wireless, fotocamera FaceTime con riconoscimento facciale 3D e altre funzioni. E’ stato inoltre segnalato che l’azienda presenterà anche due nuovi aggiornamenti per gli attuali iPhone 7 e 7 Plus, i quali includeranno nuovi aggiornamenti delle componenti interne e piccoli cambiamenti nel design. Gli iPhone 7s, a differenza del modello premium da 5.8 pollici, dovrebbero mantenere prezzi più simili agli standard attuali.