Google Maps per Android aggiunge le immagini di Street View

Google Maps implementa le immagini di Street View nella navigazione per indicarti dove svoltare.

Google Maps ha silenziosamente implementato una nuova funzionalità che renderà più facile vedere dove andare quando si utilizza la navigazione turn-by-turn; ora, infatti, ci saranno immagini integrate di Street View nella schermata delle indicazioni. Anche se l’applicazione ha sempre consentito di visualizzare una panoramica delle successive svolte e della distanza tra di esse, la nuova funzionalità introduce una nuova opzione; sarà possibile toccare per visualizzare anche le immagini associate a Street View.

Google ha dichiarato che questo nuovo strumento è disponibile a partire da maggio e sarà offerto agli utenti Android in tutto il mondo; al momento, non è chiaro quando questa caratteristica sarà integrata anche per i dispositivi iOS.

Gli utenti non devono fare nulla di diverso per visualizzare queste immagini; è sufficiente inserire la posizione corrente e la destinazione e, quindi, visualizzare l’itinerario. Dove prima si vedeva solo l’elenco delle svolte, ora sarà presente una miniatura di foto; toccandola si vedrà una foto di Street View a 360 gradi, a schermo intero, orientata correttamente nella direzione in cui si sta andando.

Google Maps per Android aggiunge le immagini di Street View screenshot 20170512 113048 TechNinja

Google Maps e Street View per Android

Una volta in Street View è possibile spostare lo schermo trascinando il dito; il percorso sarà indicato con una linea blu.

L’idea di integrare Street View con Maps è qualcosa che Google aveva già provato in precedenza; l’azienda aveva introdotto per la prima volta questa funzionalità sul web, nel 2008. Non è chiaro, tuttavia, perché Google non abbia continuato ad includerla in tutte le versioni di Google Maps mobili.

Google Maps per Android aggiunge le immagini di Street View screenshot 20170512 113116 TechNinja

Va precisato che alcuni utenti Android potrebbero aver visto le modifiche apportate a Google Maps prima di altri dal momento che la funzionalità sembra essere stata attivata in remoto.