Ubuntu, SUSE e Fedora sbarcano su Windows

Microsoft annuncia la possibilità di utilizzare le 3 distro principali di Linux su Windows.

Windows store si accoglierà Linux.

Il secondo giorno dell’evento Build 2017 è terminato con un annuncio decisamente molto interessante da parte di Microsoft.
Non avete letto male, né ci sentiamo particolarmente burloni, la casa di Redmond si accinge a portare sul suo store personale Ubuntu, SUSE Linux e Fedora, sostanzialmente 3 tra le più importanti (se non le 3 in assoluto più significative) distribuzioni del mondo GNU/Linux.

Grazie a questa gradita novità diventerà possibile usufruire delle funzionalità delle varie distro Linux direttamente su Windows 10, rimuovendo, quindi, la necessità di dover installare una macchina virtuale o impostare un dual boot.

Linux su Windows grazie alla virtualizazione

Ubuntu, SUSE e Fedora sbarcano su Windows ubuntu windows store 1024x527 TechNinja

Chiaramente il processo non avverrà installando nativamente le distro scelte, ma più semplicemente di virtualizzazione, che verrà gestita direttamente da Windows. Un dettaglio particolarmente interessante della faccenda è che, essendo scaricabili da Windows Store, Ubuntu e tutte le altre distro potranno girare anche su Windows 10S, cosa che potrebbe fare la gioia di tutti gli studenti o gli appassionati che vorranno scrivere codice su un sistema operativo open source o, semplicemente, imparare ad usare il terminale di un OS basato su Unix.

Questa scelta da parte di Microsoft è decisamente sagace, in quanto punta a portare una grande fetta degli utilizzatori di Linux ad optare direttamente per Windows 10.
Ci sentiamo di poter affermare che gli utenti Linux più esperti o incalliti non sostituirebbero mai un’installazione pulita per una soluzione di comodo, ma bisogna dare atto a Microsoft che l’idea che hanno avuto è decisamente sagace dal loro punto di vista.