Google, nuovi standard e cam per Street View

Il servizio di esplorazione di foto a 360 gradi offerto da Google potrebbe presto subire un'ondata di upload: con le nuove fotocamere a 360 gradi sarà possibile caricare nuovi contenuti direttamente dallo smartphone

Nei prossimi mesi potrebbe scoppiare una vera e propria Street View Mania: Google ha, infatti, annunciato nuovi standard per il servizio di immagini a 360 gradi incorporato in Google Maps, e con essi nuove fotocamere (si dice più di 20) compatibili.

Google, nuovi standard e cam per Street View 13streetview superJumbo TechNinjaLa notizia più stupefacente è, però, che tali cam sono utilizzabili direttamente della smartphone, e lo stesso upload dei file multimediali sui server Google potrà avvenire direttamente dal proprio dispositivo portatile, senza bisogno di passare attraverso postazioni fisse.

Google Street View: tutte le novità

I nuovi standard di Google Street View sono quattro: Street View mobile ready, per le cam in grado di scattare, pubblicare ed editare le immagini direttamente dagli smartphone Android e iOS; Street View auto ready, per le famose cam da montare sulla propria automobile; Street View vr ready, per i dispositivi che possono scattare foto a 360 gradi senza interruzioni visibili; infine, Street View workflow ready, per le suite complete che includono anche software di editing.

Tra i nomi dei produttori che stanno lavorando a dispositivi compatibili con tali standard spiccano GoPro e Samsung: proprio la società sudcoreana ha rilasciato nei mesi scorsi Samsung Gear 360, una videocamera per video a 360 gradi fino al 4K; inoltre, la stessa Samsung ha depositato un interessante brevetto per un altro dispositivo, che potrebbe includere anche una cam a 360 gradi.

Google, nuovi standard e cam per Street View Street View TechNinja

Nella lista manca Huawei, che al MWC di Barcellona ha presentato Honor VR Camera, una cam a 360 gradi per smartphone. Tuttavia, è probabile che la lista dei produttori associati a Street View possa aumentare nelle prossime settimane. Google, infatti, punta molto sugli smartphone e Street View: già circa un anno fa Big G aveva migliorato la visione delle immagini a 360 gradi da dispositivi mobili e, ora che la società ha intenzione di inserire pubblicità all’interno di Google Maps, non può lasciarsi sfuggire l’occasione di aumentare il traffico derivante da smartphone e tablet.