Krita 3.13: molta sostanza nella nuova versione del software grafico

Rilasciata la nuova versione di Krita, ottimo software grafico Open Source

Krita, il programma di grafica probabilmente più popolare del panorama open source, è uscito in una nuova, solidissima,  nuova versione. Particolarmente noto per la sua modifica di raster, basato su Qt, il programma ha raggiunto la notorietà nella community anche grazie ad alcune campagne mirate su Kickstarter.
La versione 3.13 si fa particolarmente apprezzare per la quasi totale assenza di aggiunte inutili e frivole, atte soltanto a fare numero. In questa occasione gli sviluppatori si sono voluti concentrare totalmente sulla stabilità.
Dando così il via ad una serie particolarmente certosina di lavori di bug fix mirati esclusivamente a rendere il software stabile e granitico.

Krita 3.13, pochissime aggiunte, molto solide

Krita 3.13: molta sostanza nella nuova versione del software grafico krita 313 300x154 TechNinja

Le funzioni aggiunte al software sono poche e mirano con precisione a rendere più apprezzabile l’esperienza d’uso.
Aggiunta, ad esempio, la  possibilità di scegliere di scalare da un particolare punto l’immagine, sono stati resi disponibili diversi menu contestuali per alcuni strumenti predefiniti ed è persino possibile avviare più istanze di Krita, se dovesse essere necessario farlo.

Krita 3.13 è disponibile per Windows, MacOS e Linux, sarà sufficente seguire il link che vi lasciamo qui e seguirne le istruzioni.
Gli utenti Linux che siano in possesso di una distribuzione tutto sommato recente possono usare la versione appimage dell’applicazione.
Considerato che si sta parlando di un’applicazione Qt5 è molto probabile che, durante l’installazione, verrà installato anche qualche pacchetto di Qt o KDE con lo scopo di poter soddisfare determinate dipendenze.