Nessun iPhone verrà più venduto negli USA, parola di Qualcomm!

A seguito dello scontro legale con Apple, Qualcomm potrebbe imporre il veto all'importazione degli iPhone sul suolo americano: come reagirà stavolta la casa di Cupertino?

La guerra tra Apple e Qualcomm diventa sempre più devastante, per entrambe le società: qualche settimana fa, Qualcomm aveva accusato il colosso di Cupertino di averle intentato causa con l’unico scopo di veder ridotto il costo d’uso di licenze e brevetti

Nessun iPhone verrà più venduto negli USA, parola di Qualcomm! apple samsung tmc iphone 7 chip processore a10 800x500 c TechNinjaNon era mancata la dura risposta di Apple, che era arrivata a negare le royaties non solo nei pagamenti diretti dovuti a Qualcomm, ma anche in quelli verso fornitori terzo. Una manovra tragica, che ha portato Qualcomm ad un altrettanto tragica reazione: bloccare l’importazione degli iPhone sul suolo americano.

Qualcomm minaccia: nessun iPhone arriverà negli Stati Uniti

Qualcomm ha già subito miliardi di dollari di danni per le royalties non corrisposte da Apple, vedendosi costretta anche a ritoccare (pesantemente) le proprie previsioni di bilancio. Tuttavia, la paura più grande della società statunitense è un’altra: sulla scia di Apple, molte altre società clienti di Qualcomm potrebbero ritenersi in diritto di non corrispondere le tasse per l’utilizzo dei brevetti, causando danni enormi.

La causa potrebbe andare per le lunghe, visti i tempi d’azione notoriamente non brevi del tribunale federale degli Stati Uniti: per arginare i danni, o meglio, per prendersi una appagante vendetta, Qualcomm ha deciso di ricorrere anche alla International Trade Commission degli Stati Uniti, al contrario più repentina nell’agire.

Nessun iPhone verrà più venduto negli USA, parola di Qualcomm! 19844 20921 19529 20143 iphone7 colorsiso xl l TechNinjaPoichè all’interno degli iPhone sono presenti componenti Qualcomm, finchè il processo dura la società, per mezzo della International Trade Commission, può impedire che gli smartphone di Apple vengano importati negli Stati Uniti. Non bisogna dimenticare che l’America del Nord continua ad essere la principale fonte di guadagno per Apple che, sebbene nel breve periodo potrebbe accontentarsi di ripiegare su altri mercati (Europa e Asia in primis) si troverebbe poi costretta a capitolare: tra non molto tempo, infatti, dovrebbero arrivare tre nuovi iPhone, e rinunciare al mercato statunitense equivarrebbe ad alzare una bandiera bianca in segno di resa.