Apple vuole che tutti i suoi dispositivi siano fabbricati da materiali riciclati o rinnovabili

I futuri iPhone potrebbero essere realizzati con il 100% di materiali riciclati o rinnovabili, almeno secondo quanto riporta la società.

Apple si è impegnata a concludere la sua dipendenza dal settore minerario e intende realizzare i suoi dispositivi solo da materiali rinnovabili o riciclati, anche se per il momento non è stata annunciata alcuna timeline di riferimento.

L’impegno è stato annunciato come parte del rapporto di responsabilità ambientale della società. Una parte della relazione rileva che:


Le catene di approvvigionamento tradizionali sono lineari. I materiali vengono estratti, trasformati in prodotti e spesso finiscono in discariche dopo l’uso. Poi il processo si avvia nuovamente e altri materiali vengono estratti dalla terra per ulteriori nuovi prodotti. Riteniamo che il nostro obiettivo dovrebbe essere quello di avere una catena di approvvigionamento a circuito chiuso, dove i prodotti vengono costruiti utilizzando solo risorse rinnovabili o materiali riciclati.


In un’intervista a Vice, Lisa Jackson, VP del settore ambiente, politiche e iniziative sociali di Apple, ha riferito che

stiamo davvero facendo qualcosa che raramente facciamo, ovvero annunciare un obiettivo prima ancora di capire completamente come realizzarlo.


L’anno scorso il 96% dell’elettricità utilizzata negli impianti globali di Apple proveniva da energia rinnovabile. In 24 paesi, e in tutti i centri dati di Apple, questa cifra sale al 100%.

Apple vuole che tutti i suoi dispositivi siano fabbricati da materiali riciclati o rinnovabili lazy placeholder TechNinja

Apple è una delle aziende di tecnologia maggiormente ecosostenibili.

L’attenzione di Apple per la sostenibilità non è sorprendente. Proprio questa settimana, Tim Cook ha accettato il premio Free Expression Award al Newseum di First Amendment advocacy, in parte per la posizione pubblica che ha tenuto su temi come quello del cambiamento climatico.

Dopo essere stata etichettata come la società di tecnologia “meno verde” da parte di Greenpeace per la sua dipendenza dal carbone, Apple è oggi una delle aziende maggiormente ecosostenibili ed ecocompatibili.

L’azienda sta lavorando a nuovi modi per riutilizzare i materiali, come la fusione di vecchi iPhone per costruire Mac mini.


C’è ancora molto da fare, soprattutto quando si tratta di eliminare la dipendenza dai “minerali di conflitto”, ma sicuramente Apple sta prendendo la strada giusta.