Google ha dimostrato di tenere molto ad Android Pay, tanto che ha appena concluso un interessantissimo accordo con PayPal, al fine di andare a facilitare quelli che sono i pagamenti.

Per Android Pay va in porto nuovo accordo con PayPal

Iniziamo con il ricordare che Android Pay è il servizio monetario di Google che, per essere chiari, funziona come Apple Pay piuttosto che come Samsung Pay. Ecco, quindi, che Big G si ritrova a dover affrontare dei competitor molto grandi e molto importanti, nati in prima di Android Pay e, pertanto, radicati meglio. Tuttavia, il colosso non si ferma e cerca di sfruttare tutte le carte in suo possesso per mettere a disposizione di tutti gli utenti Android un sistema di pagamento valido e sicuro. Sino a questo momento, Google ci sta riuscendo, dato che sul mercato statunitense Android Pay viene già molto utilizzato. Tuttavia, Google si prepara a quello che è il vero banco di prova: il mercato europeo, dove sta per arrivare.

Android Pay raggiunge un accordo con PayPal per semplificare i pagamenti Android Pay   Wells Fargo

Proprio in tal prospettiva, al fine di far diventare Android Pay sempre più attraente, in modo da battere la concorrenza, a Mountain View è stato firmato un accordo con un attore molto importante del settore dei pagamenti online, ossia PayPal. Proprio grazie a questo vincente accordo con un leader mondiale del settore, Android Pay cercherà di facilitare al massimo tutte le tipologie di acquisto.

Tutti coloro i quali risultano iscritti ad Android Pay potranno, quindi, collegare il proprio account con quello PayPal e, nel momento in cui si deve effettuare una transazione con Android Pay, tanto online che in store fisici, la cifra verrà scalata dal saldo PayPal. Il tutto, quindi, sarà più sicuro dal punto di vista della privacy, ad esempio.

Al momento, lo ricordiamo, il servizio è attivo solo negli Stati Uniti ma, ben presto, approderà anche nel nostro paese, così da dare a tutti la possibilità di utilizzare questo metodo di pagamento.