pubblicita
pubblicita

Microsoft, rilasciata un’utility per passare facilmente da Mac a Surface

Il tool, che pesa pochi Megabyte, è scaricabile gratuitamente, e rende più semplice il trasferimento dei file

pubblicita

Il successo dei Surface di Microsoft non è un segreto: sempre più utenti, soprattutto tra chi utilizza il proprio device per lavoro, decidono ogni giorno di passare ai 2 in 1 di Microsoft che, grazie a prestazioni al top, aggiornamenti frequenti e prezzi abbordabili, si sono posti come veri e propri best buy di categoria.

Microsoft, rilasciata unutility per passare facilmente da Mac a Surface surfacebookmacbook.0.0 TechNinjaA farne le spese sono stati soprattutto i MacBook di Apple, la cui nuova serie ha ricevuto la disapprovazione di molti, rapidi a passare a più dolci lidi che portano il nome di Microsoft.

Microsoft Mac to Surface: il tool che semplifica la migrazione

Il colosso di Redmond ha subito drizzato le orecchie, cavalcano l’onda del disappunto di una certa fetta della community Apple: l’occasione è ghiotta, perchè, tra i professionisti, il numero di chi possiede/usa un MacBook è elevatissimo, e dunque è elevato il numero dei potenziali nuovi clienti Microsoft.

Sebbene non sia stata per nulla pubblicizzata dalla società di Gates, scopriamo oggi che sul sito di Microsoft ha fatto la sua comparsa un’utility, chiamata in maniera ufficiosa Mac to Surface, che permette agli utenti intenzionati a passare a Surface, e che provengono da un computer Apple, di rendere più semplice tale migrazione.

pubblicita

Microsoft, rilasciata unutility per passare facilmente da Mac a Surface Screen Shot 2017 03 20 at 10.15.57 AM TechNinjaIl tool, scaricabile a questo indirizzo come file DMG con un peso di 4 Megabyte, permette di selezionare i contenuti da trasferire (Documenti, Download, Immagini, etc…) e di comprimerli in un unico file .zip presente sul Desktop: procedere allo spostamento dell’archivio sul nuovo Surface è poi alla portata di tutti.

Non sappiamo quanto questo “programmino” possa essere utile per utenti navigati, quali si ipotizza siano i possessori di MacBook e Surface, tanto più se si pensa che gran parte dei file viene oggi archiviata in modalità cloud, essendo quindi disponibile per un numero illimitato di dispositivi: certo è che Microsoft fa sul serio, e che Apple potrebbe ben presto perdere il proprio primato.