pubblicita
pubblicita

Google Chrome potrebbe utilizzare a breve un sistema di notifiche nativo per Linux

In esame una richiesta di integrazione delle notifiche su desktop Linux

pubblicita

Durante lo scorso anno è stata archiviato un bug report che chiedeva a Chrome di utilizzare un sistema di notifiche Linux per desktop e, recentemente, è tornata attiva.

Google Chrome Chromiuim attualmente utilizzano Chrome Notification API per mostrare avvisi da siti web, estensioni ed applicazioni di Chrome su Windows, macOS Linux.

Questi strumenti di notifica funzionano perfettamente, ma non riescono ad integrarsi col sistema che c’è al di sotto, ignorando il tema di sistema, la posizione e l’aggregazione, non rispettano l’opzione non distrubare e devono essere disattivati manualmente.

Uno sviluppatore di Chromium è saltato fuori con una grande intuizione, dicendo che probabilmente Gtk dovrebbe avere un freedesktop-compliant notification API e che, probabilmente, renderebbe l’implementazione abbastanza meno dolorosa.

Occhio, HA RAGIONE! In molti lo conoscono come libnotify, è utilizzato da UnityGNOME ShellCinnamon, insieme ad altre distro e ambienti desktop.

Chrome e il ritorno alle radici

Nel 2015 Google ha annunciato che avrebbe abbandonato il suo controverso sistema di notifiche in Chrome (Chrome notification center) presente su WindowsmacOS Linux (pure lasciandolo su Chrome OS)

pubblicita

In realtà, la grande G è andata anche oltre, rimuovendo il desktop launcher Chrome app e annunciando le caduta della sua piattaforma Chrome Apps, tornando a quelle che potremmo definire le sue radici, quelle di un browser con add-ons, privo di campanelle o fischiettii, senza piattaforme invadenti in backdoor, senza feature fastidiose e, fondamentalmente, tranquillo.

Chrome è l’unico browser per Linux a non usare notifiche per desktop native, oltre a Mozilla Firefox.
Ma per la volpe del web è notevolmente semplice utilizzare notifiche native per desktop Linux, installando l’add-on GNotifier

Per il momento il bug rimane non scrutinato e non assegnato, il che sta a significare che non avremo enormi svolte a breve, ma è quantomeno rassicurante sapere che la solidità della piattaforma sia nei radar di Google.