Microsoft ha deciso di integrare il programma di gestione automatica di codice Open Source Black Duck Hub nel suo pacchetto Visual Studio.
Black Duck si è anche unita al Microsoft Visual Studio Program come partner di livello premier.

Le capacità di Black Duck Hub nella scrittura di codice

Black Duck Hub è in grado di migliorare il codice attraverso abilità di composizione software e offre multipli dati per poter identificare buchi di sicurezza.
KnowledgeBase, il database alle spalle di Black Duck Hub, include dati per oltre due milioni di progetti open source e più di 79.000 vulnerabilità conosciute, cosa che rende il software capace di scansionare un codice e cercare varie falle nella sicurezza.

Lou ShipleyCEO di Black Duck ha detto in una dichiarazione ufficiale che Microsoft ha riconosciuto l’importanza dell’open source nello sviluppo di applicazioni e le motivazioni economiche e di produzione per cui si sta espandendo così tanto, ovviamente ha aggiunto che per loro è un piacere che Microsoft abbia visto del valore in Black Duck, tanto da volerne portare le capacità open source di compilazione e sicurezza all’interno dellla piattaforma Microsoft Visual Studio.

Black Dub HUb offre aiuto nel priorizzare e dirigere gli sforzi, evolve il programma raccomandando la necessità di codice open source all’interno di un progetto, in aggiunta il servizio di controllo del codice controlla se il codice open source in utilizzo nel progetto abbia o meno le licenze per esserci.

L’estensione Visual Studio di Black Dub Hub scansiona il codice open source all’interno delle build Team Foundation Service Team Service. Controlla il codice a caccia di vulnerabilità di sicurezza e altri componenti per i problemi di compilazione delle licenze.
Il tool consente anche di monitorare il codice scritto da altri impiegati.

Prova gratuita o gratis per sempre

Black Duck Microsoft stanno offrendo il supporto di Hub agli sviluppatori con una prova gratuita di 14 giorni, è in produzione anche un video tutorial per semplificare l’integrazione.

Se si dovesse non volere analizzare il proprio codice su Visual Studio, sarà possibile utilizzare Black Duck Hub su strumenti di programmazione di giganti quali HPE IBM,
Microsoft, comunque, ha convinto il team di Black Duck ad unirsi al Visual Studio Partner Program per ampliare l’accesso al servizio per i suoi ambienti di sviluppo integrati.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA ©