pubblicita
pubblicita

Misurare il battito cardiaco senza Galaxy S5? E’ possibile su quasi tutti gli smartphone!

pubblicita

Una delle novità presentata all’Unpacked 5 di quest’anno da parte di Samsung sul suo nuovo Galaxy S5, consiste nel sensore che misura il battito cardiaco. Sebbene questa possa sembrare una novità rivoluzionaria, dovete sapere che in realtà questa caratteristica è possibile implementarla anche in altri smartphone.

Il sensore del Galaxy S5 difatti si basa sul principio secondo il quale una luce che attraversa il dito su cui viene appoggiato, illumina il flusso sanguigno, e permette il conteggio dei battiti cardiaci attraverso un determinato algoritmo. Ebbene, per chi possedesse uno smartphone Android, o un iPhone con un Flash Led, sappiate che e’ possibile effettuare questo conteggio, basandosi proprio su quanto sopra detto.

Sono difatti disponibili da tempo parecchie App nei relativi store che permettono misurazioni simili. La più famosa di queste è RunTastic Hearth Rate. Questa app, disponibile sia in versione gratuita (LINK ANDROID) (LINK APPSTORE)  (con il limite però di 3 misurazioni giornaliere) che in versione PRO (LINK ANDROID) (LINK APPSTORE) senza limitazioni, basandosi su un algoritmo simile (ho detto simile) a quello previsto in Galaxy S5, vi permetterà di misurare il vostro battito cardiaco, e di condividere i risultati sui social network (chi del resto, non sente l’impellente necessità di far sapere al mondo intero a quanti battiti va il proprio cuore?)

Di seguito un video esplicativo dell’app in questione:

pubblicita

[asa_item id=”583311988″]