[REDAZIONALE] – Le padelle arrivano dallo spazio per conquistare le nostre orecchie!

pubblicita

Era il lontano 2007. su un palco gremito come non mai, il mai troppo compianto steve-rivoluzionoquelchetocco-jobs, presentava in anteprima mondiale, l’oggetto che avrebbe dato il via ad uno sviluppo tecnologico mai visto prima. Era iPhone, un dispositivo touch che prometteva di rivoluzionare le nostre vite per sempre.

[REDAZIONALE]   Le padelle arrivano dallo spazio per conquistare le nostre orecchie! steve jobs 300x245 TechNinja

Quella di allora fu una presentazione memorabile. Ritengo chi ha avuto la fortuna di vederla, non avrà mai più le stesse emozioni che quel piccolo gingillo iper tecnologico suscitò negli occhi di ciascuno. Quel che vorrei farvi notare, è che nella presentazione di allora, tra le tante “feature” steve jobs elogiò la sua creatura affermando che essa possedeva uno schermo enorme (big screen). Ebbene, affermazioni siffatte oggi farebbero ridere i polli.

[REDAZIONALE]   Le padelle arrivano dallo spazio per conquistare le nostre orecchie! 1267906024 78819064 1 Apple IPHONE 2G 8GB Scratchless Mumbai 1267906024 300x175 TechNinja

Stamane, come mio solito, ero in giro con la vespa per lavoro, quando la mia attenzione fu attratta da uno spettacolo che, anni fa, avrebbe fatto ridere come minimo una platea intera. Una aggraziata signorina attraversava la strada parlando al telefono.

Beh? mi direte, quale sarebbe la novità? Ebbene, la aggraziata signorina parlava ponendo dinanzi al suo orecchio un vero e proprio tagliere da cucina, un enorme padella, al cui confronto iPad prima generazione sembrerebbe un iPod nano.

Nel 2013, siamo quindi passati dal volere dispositivi sempre più piccoli e portatili, a dispositivi sempre più grandi ed ingombranti, con grande gioia di produttori di borse e borselli.

[REDAZIONALE]   Le padelle arrivano dallo spazio per conquistare le nostre orecchie! too big 300x167 TechNinja

pubblicita

Sinceramente, ritengo questi modi di fare delle vere e proprie esagerazioni. Se da un lato, la risposta alla concorrenza nel campo degli schermi da parte di colossi quali Apple è stata, parliamoci chiaro, quasi una presa per i fondelli (da 3,5 a 4” in diagonale 16:9 per avere una fila di icone in più?), dall’altro lato ritengo che il giusto compromesso voglia dire dispositivi portatili ma che garantiscano una comodità di uso nell’utilizzo quotidiano.

Il proliferare della piattaforma Android prima e Windows Phone dopo, ha dato il colpo di grazia a quanto ho appena detto. La natura “open” (e qua si dovrebbe aprire un capitolo a parte) di Android ha permesso ai produttori di sbizzarrirsi in smartphone di dimensioni, risoluzioni e caratteristiche inusitate.

[REDAZIONALE]   Le padelle arrivano dallo spazio per conquistare le nostre orecchie! big smartphone 300x223 TechNinja

Ci troviamo quindi al giorno d’oggi, ove camminare ponendo all’orecchio delle autentiche tavole della legge, viene visto come qualcosa di normale, di assolutamente normale agli occhi del cittadino del 2013. La spiegazione a questo comportamento viene data da molti analisti (bel mestiere l’analista), i quali affermano che l’uomo di oggi (un sapiens technologicus) abbia esigenze di restare molto spesso connesso alla rete, e che pertanto necessiti di schermi grandi e comodi. Ma allora, non sarebbe più giusto standardizzare le dimensioni dello schermo, visto che ad oggi assistiamo a risoluzioni futuristiche, che a mio giudizio ormai non hanno più senso di andare oltre (il capostipite di tutto, lo schermo retina di iPhone 4 e successivi, già a mio giudizio in quanto a risoluzione era il non plus ultra, non riuscendo più a distinguere i singoli pixel).

[REDAZIONALE]   Le padelle arrivano dallo spazio per conquistare le nostre orecchie! samsung galaxy s4 mini vs samsung galaxy s4 vs samsung galaxy mega 6.3 300x170 TechNinja
Galaxy Mega nell’immagine. Il più grande degli smartphone, o il più piccolo dei tablet se preferite.

quel che mi domando è: Non pensate anche voi che avremmo bisogno di maggiore standardizzazione nelle nostre scelte? o pensate che il “caos” sia una evoluzione naturale della specie, e che ben vengano quindi dispositivi grandi come canotti?

 

A voi la parola nei commenti.