pubblicita
pubblicita

Quiz di facebook, problemi di privacy.

pubblicita

Molti di noi per passare il tempo, hanno compilato dei divertenti quiz su Facebook. Per il momento converrà prestare molta attenzione prima di iniziarne uno perchè potremo avere delle ripercussioni sulla nostra privacy, perchè con questi test forniamo parecchie informazioni ai gestori del test. Infatti spesso questi quiz che facciamo ci chiedono il permesso di accedere ai nostri dati e purtroppo forniamo, per mostrare il risultato sulla nostra bacheca. L’ultimo della lista è prodotto dalla società vonvon.me e richiede molte informazioni e dati per permettere la partecipazione. La società inglese Comparitech ha deciso di analizzare nel dettaglio quanti dati forniamo a queste applicazioni di terze parti ed ha pubblicato una lista dei dati richiesti da questo quiz:

  • Nomi, foto profilo, età, sesso, data del compleanno e altre informazioni pubbliche
  • Lista degli amici
  • Contenuti pubblicati sulla propria bacheca
  • Foto personali e in cui l’utente è taggato
  • Educazione
  • Città natale e attuale
  • Cronologia dei Mi piace
  • Indirizzo IP
  • Informazioni sul dispositivo, sul browser e sulla lingua

 

La lista è davvero lunga, ma siamo sicuri che sia conveniente fornire tutti questi dati, solo per poter condividere il risultato. Procedendo ad analizzare quello proposto da vonvon.me e chiede una condizione  sulla privacy, decisamente raggellante: quando si decide di non usare più l’app, essa può continuare ad usare i dati forniti, memorizzando questi dati, dove la società li può salvare dove emglio crede. Una volta che si decide di servirsi di quest’app, possiamo dire addio alle nostre informazioni.

pubblicita

Da Social Week

Se questo articolo ti è piaciuto, per mantenerti aggiornato seguici su Facebook, Twitter, Google+ o Telegram.