Lenovo: risollevare Motorola è stato più difficile del previsto

Dopo aver tirato fuori pietre miliari della telefonia mondiale, Motorola è ad un bivio:

In una recente intervista al Wall Street Journal, il CEO di Lenovo Yang Yuanquing ha parlato delle sfide che ha dovuto affrontare con l’acquisizione di Morotola e la ricerca di ripristinare lo splendore del marchio Moto.

Motorola: lo splendore “appannato”

La sua opinione è che l’azienda non era preparata adeguatamente per trasformare Moto, perché non c’era la consapevolezza di quanto fosse appannato lo splendore passato. In effetti, i problemi di Motorola sono moto più difficili da gestire.
Il marchio non è necessariamente da considerarsi morto, ma come altri marchi stanno diventando sempre meno importanti per i consumatori, sempre più attratti dalle aziende cinesi che tirano fuori dal cilindro terminali di qualità a prezzi bassi. Un chiaro segnare che l’industria sta iniziando a girare bene.

Nonostante ciò, Lenovo non vede la situazione del tutto nera. Nonostante abbia praticamente dovuto distruggere la forza lavoro originale tagliando migliaia di posti di lavoro, la società crede ancora nella possibilità di donare linfa vitale al marchio Moto ed espandere la propria presenza a livello mondiale.

Certo è che le convinzioni restano tali, senza risultati.