Galaxy S7 ed S7 Edge: ecco arrivare Android 7.0 Nougat

Android 7.0 Nougat per Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge è stato in fase di beta testing per diverse settimane sui suddetti smartphone, prima di arrivare al termine, all’inizio dell’anno. A quanto pare il momento della verità è arrivato: il lancio ufficiale dell’ultima release del sistema operativo mobile concepito da Google, è realtà su Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge.

Galaxy S7 ed S7 Edge con Android 7.0 Nougat: cosa cambia

All’inizio di questa settimana, alcune indiscrezioni avevano suggerito che il rilascio ufficiale di Android 7.0 Nougat sarebbe avvenuto il 17 gennaio. A quanto pare Samsung ha avviato il processo di aggiornamento ufficiale circa una settimana prima del previsto. Questo è quanto sta accadendo a molti proprietari di Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge: una notifica segnala l’arrivo dell’update.

C’è da dire che la priorità sembra essere data a chi aveva sottoscritto il programma di beta (una sorta di premio fedeltà), quindi è possibile che il 17 gennaio sia la data ufficiale per coloro che non hanno fatto da tester.

Galaxy S7 ed S7 Edge: ecco arrivare Android 7.0 Nougat Samsung Galaxy S7 Edge Nougat 1420x1261 TechNinja

Come avviene in questi casi, l’aggiornamento viene rilasciato in varie fase e la disponibilità continuerà ad espandersi nelle settimane seguenti. E’ anche importante dire che, nonostante le precedenti aspettative, la versione che colpirà gli smartphone non sara la 7.1.1, ma la 7.0 (nonostante la presenza delle patch di sicurezza uscite il 1° gennaio).
Il pacchetto dell’update pesa 215 MB, ma non è chiaro se gli utenti “non Beta” dovranno scaricare un pacchetto di dimensioni simili o addirittura più grandi.

Riguardo le novità che gli utenti possono aspettarsi, l’aggiornamento introduce numerose modifiche all’interfaccia utente proprietaria di Samsung e diverse applicazioni preinstallate avranno un look più “pulito”. I proprietari di Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge, nello specifico, rileveranno una durata della batteria maggiore e prestazioni migliorate, un multitasking più funzionale con l’arrivo del multiwindows ed anche la capacità di cambiare la risoluzione dello schermo.