MacBook Pro: Apple dice che un’impostazione nascosta di Safari ha viziato il test della batteria eseguito da Consumer Reports

I test della batteria condotti da Consumer Reports che mostrano tempi di attività in contrasto con quanto riportato nelle specifiche di Apple erano inesatti, almeno secondo quanto ha dichiarato Apple. Sembra, infatti, che i test siano stati viziati da un'impostazione nascosta presente su Safari.

pubblicita

In una dichiarazione, Apple ha detto di aver lavorato con Consumer Reports durante le vacanze e ha stabilito che i metodi di prova utilizzati per testare la batteria del nuovo MacBook Pro si sono rivelati difettosi.

Nella dichiarazione di Apple, si legge:

Abbiamo scoperto che quando si testa la durata della batteria sui notebook Mac, Consumer Reports utilizza l’impostazione relativa allo sviluppo dei siti web che spegne la cache del browser Safari, di nascosto. Questo non è un ambiente utilizzato dai clienti e non riflette l’uso nel mondo reale.

L’utilizzo di questa impostazione per sviluppatori ha innescato anche un oscuro ed intermittente bug relativo alle icone e questo ha fatto sì che uscirssero risultati inconsistenti in laboratorio.

Successivamente, abbiamo chiesto a Consumer Reports di eseguire lo stesso test utilizzando le normali impostazioni utente e ci hanno riferito che i loro MacBook Pro hanno mostrato una durata della batteria conforme a quella prevista.

Abbiamo anche risolto il bug scoperto in questo test.

Questo è il miglior notebook pro che abbiamo mai realizzato, rispettiamo Consumer Reports e siamo lieti che abbiano deciso di rivisitare i loro risultati sul MacBook Pro. 

MacBook Pro: Apple dice che unimpostazione nascosta di Safari ha viziato il test della batteria eseguito da Consumer Reports macbook pro TechNinja

La correzione di Safari è disponibile ai beta tester; Apple dice che la correzione completa sarà fornita al pubblico in un prossimo aggiornamento MacOS. Il  test precedente, effettuato da Consumer Reports, aveva rivelato fluttuazioni selvagge della batteria, tanto che questo notebook era stato fortemente sconsigliato. Anche durante i suoi primi risultati, la pubblicazione aveva lasciato la porta aperta ad un’eventuale risposta di Apple, sottolineando quanto la durata della batteria di molti prodotti moderni sia influenzata da aggiornamenti software.

pubblicita

Se Apple dovesse aggiornare il suo software in un modo che porti aduna modifica sostanziale delle prestazioni della batteria, condurremo nuove prove.

così aveva affermato Consumer Reports.