Brainwavz M100 – La nostra recensione

la review delle Brainwavz M100 che offrono buona qualità costruttiva, ma nella resa audio evidenziano qualche pecca. Tutto nel nostro pezzo...

0

Ebbene si, anche per noi è iniziato il 2017 e, come si suol dire, anno nuovo nuove recensioni. Oggi ci occupiamo di un paio di auricolari interessanti, i Brainwavz M100, ma che soffrono, a mio parere, di atarassica contraddizione in termini.

Andiamo a scoprirli insieme.

Brainwavz M100 – Il Packaging

Brainwavz M100

Come probabilmente saprete se leggete techninja, ci siamo già occupati di Brainwavz e, nello specifico, delle Jive che abbiamo avuto modo di provare quest’estate.

Anche in questo caso troviamo decisamente apprezzabile il contenuto della confezione la cui “abbondanza” è in netta continuità con i precedenti prodotti della casa.

Rinveniamo, pertanto, un set di sei auricolari in silicone, adatti alle differenti misure dei canali auditivi, un set di auricolari “isolanti”, un clip per fissare il tutto alla maglia/camicia/maglione/quellocheè ed una fascetta in velcro col compito di mantenere ben avvolte le cuffie quando non in uso.

Brainwavz M100

Brainwavz M100 – Tecnicamente

Driver: dinamico, 8 mm
Impedenza nominale: 32 Ω
Gamma di frequenza: 12 Hz ~ 22 kHz
Sensibilità: 110 dB @ 1 mW
Spinotto: 3,5 mm, placcato in oro
Cavo: intrecciato 1,3 m OFC rame
Remote & Mic: tre tasti, compatibile con Apple & con tutti i telefoni Android con i quali abbiamo avuto modo di effettuare il test.

Brainwavz M100 – Design e qualità costruttiva

Brainwavz M100

Belle esteticamente, secondo il gusto di chi vi scrive, e costruite interamente in metallo ultraleggero ma anche parecchio resistente. Il cavo è stato rivestito in modo tale da rendere difficili “aggrovigliamenti” e nodi indesiderati.

Brainwavz M100 – Come suonano?

Brainwavz M100

Bene, ma non benissimo. A mio parere la specificità costruttiva favorisce, e non poco, i bassi rispetto alle frequenze medie ed alte che, purtroppo, in determinate circostanze vengono tagliate, e non poco. Buone, ma relativamente al tipo di musica che si andrà ad ascoltare.

Brainwavz M100 – E le chiamate?

Sorprendentemente ottime. Ho fatto una decina di chiamate sfruttando le BrainWavz M100 ed il mio interlocutore mi ha sempre restituito dei feedback incoraggianti.

Un netto passo avanti rispetto alle Jive, provate qualche mese fa insomma.

Brainwavz M100 – Concludendo

Citando un amico, decisamente più celebre di me, “Bene, non benissimo”.

Le conclusioni le lasciamo al box in calce!

RASSEGNA PANORAMICA
Qualità Costruttiva
Dotazione onboard
Multimedia
Rapporto qualità prezzo
Condividi
Articolo precedenteNokia E1: specifiche trapelate!
Prossimo articoloSfondi iPhone: tutti gli sfondi originali di tutte le versioni di iOS mai esistite