Facebook acquisisce la società The Eye Tribe

Facebook ha acquisito The Tribe Eye, una startup danese che utilizza il controllo degli occhi per migliorare l'esperienza di realtà virtuale attraverso Oculus. Un portavoce ha confermato l'acquisizione, ma non ne ha rivelato i dettagli.

Facebook ha acquisito The Tribe Eye, una startup danese che utilizza il controllo degli occhi per migliorare l’esperienza di realtà virtuale attraverso Oculus. Un portavoce di Facebook ha confermato l’acquisizione, ma ha rifiutato di citare i termini della transazione.

Nata nel 2011, dall’idea di quattro studenti dell’Università IT di Copenhagen, The Eye Tribe ha l’obiettivo di rendere l’eye tracking più accessibile alle masse; l’azienda promette di poter attivare il controllo dell’occhio per dispositivi consumer,

in modo da permettere agli utenti di avere esperienze semplificate e migliorate semplificate .

Le voci dell’acquisizione sono arrivate all’inizio di questa settimana grazie all’opinionista Robert Scoble.

The Eye Tribe ha iniziato con un singolo prodotto, vendendo 10.000 unità del suo sistema di eye-tracking da incorporare in dispositivi hardware.

La società, inoltre, ha anche una linea di prodotti di consumo e quest’anno ha lanciato una versione prosumer chiamata The Eye Tribe Tracker Pro, al costo di 199 dollari. Questa versione permette a chiunque di apporre un dispositivo su di un computer portatile o su di un’altra macchina di calcolo per monitorare il movimento degli occhi.

L’acquisizione sembra essere un beneficio per Oculus; proprio il suo fondatore, Palmer Luckey, ha riferito nel 2015:

Stiamo ricercando tutto. Sono molto, molto in sintonia con quello che sta succedendo nella ricerca eye tracking in Oculus.

Nonostante il ruolo di transizione di Luckey, Oculus non si è spostata molto lontano da questo pensiero.