Recensione SnapCam: Prova della prima cam “wereable” di iON Camera

la snapcam di iON Camera segue l'onda delle "cam sempre con noi", ma differisce dalle comuni action. Andiamo a vedere perchè...

Sarà che siamo qualcosa in più che semplici appassionati, ma ogni qual volta qualcosa di nuovo affiora nel mondo dell’elettronica di consumo, noi di techninja volgiamo immediatamente uno sguardo curioso alfine di toccare con mano, provare e capire se il prodotto di cui sopra possa essere una risposta ad un bisogno o, magari, un piacevole “capriccio” col quale impiegare qualche ora spensierata. Questa SnapCam di iON Camera, a parere di chi scrive, si avvicina decisamente alla seconda ipotesi.

SnapCam – La Cam piccola, anzi piccolissima…

Recensione SnapCam: Prova della prima cam wereable di iON Camera iON SnapCam 001

Piccola, anzi piccolissima (autocit.) è lo strumento ideale per chiunque voglia riprendere, continuativamente e per qualsivoglia motivo, una frazione della propria vita. Basta sfruttare la clip (in dotazione) per collegarla, ad es, alla maglia e dimenticarla. Lei penserà a riprendere tutto quello che vivremo da li ad un paio d’ore circa (nelle nostre prove abbiamo superato, sia pur di poco, i 120 minuti di ripresa continuativa), incurante delle intemperie essendo assolutamente splashproof. Interessante la durata, dichiarata, in standby che arriverebbe tranquillamente ai 7 giorni.

SnapCam – Social Camera

La possibilità di fare live streaming sui social che lo consentono è, sicuramente un’opportunità che taluni gradiranno, ma che necessità, ovviamente, di uno smartphone con piano dati annesso dacchè su SnapCam non è previsto l’alloggiamento per alcuna sim. Peccato.

SnapCam – Hardware & Software

Recensione SnapCam: Prova della prima cam wereable di iON Camera SnapCam Versions

Il sensore garantisce “soltanto” riprese in HD (niente full hd) e foto a buona risoluzione a patto che l’ambiente sia ben illuminato, pena immagini rumorose.

E’ possibile gestire praticamente qualunque parametro della Cam attraverso l’applicazione (disponibile sia per iOS che per Android) ma, una volta “prese le misure”, l’uitilizzo “diretto” del device risulta, alla nostra prova, decisamente più pratico. Consideriamo che si tratta di un dispositivo che ambisce a cogliere determinate situazioni al volo, se dovessimo gestire il tutto attraverso uno smartphone, probabilmente la cosa risulterebbe un filo ridondante.

SnapCam – Concludendo

Questo, in breve è SnapCam, una camera “social” e wereable che strizza l’occhio alle giovani generazioni. Le manca, a nostro parere, uno stabilizzatore ottico (peccato, sarebbe servito) e la possibilità di registrare video a 1080p. Se questi non sono, a vostro parere, requisiti indispensabili, allora andate a colpo sicuro. Potrebbe essere un bel regalo di Natale.