pubblicita
pubblicita

Myspace – Ascesa e declino del primo Social Network

Ascesa e declino del primo Social Network moderno. Per la serie, "le fiabe dello zio Max", nascita vita e morte di un Social ante litteram.

pubblicita

Qualche giorno fa abbiamo parlato dei Social Network più famosi, oggi, per giusto contrasto, parleremo di Myspace. i più giovani tra voi probabilmente penseranno “eh?? e che roba sarebbe?”, chi invece si accinge a raggiungere i trenta probabilmente ricorderà il primo, inizialmente riuscitissimo, tentativo di aprire una nuova nicchia in quella che era una primordiale rete globale. Si perchè Myspace fu il primo Social Network come lo intendiamo oggi.

MySpace – Gli anni dell’ascesa

Myspace   Ascesa e declino del primo Social Network myspace TechNinja

Era il 2003 ed un tale Tom Anderson, informatico statunitense, creò questa rete sociale sulla quale gli utenti potevano condividere immagini e pensieri. Era il 2003, non esisteva Youtube, e nemmeno Twitter, mentre Facebook era ancora in stato embrionale presso il campus di Zuckeberg. Insomma, senza retorica, era davvero un altro mondo. Un mondo nel quale, però, il bisogno di alcuni di noi di relazionarsi e di condividere iniziava a farsi strada anche nel World Wide Web.

Una delle peculiarità di Myspace erano le foto profilo. Vi erano tantissimi scatti (realizzati perlopiù da ragazzi/e adolescenti) i quali mostravano la persona che, macchina fotografica alla mano, si ritraeva contro uno specchio. Praticamente, so che lo state pensando tutti, era l’antesignano del selfie che oggi è tanto di moda anche in certi ambienti politici.

MySpace – l’inizio della fine

Myspace   Ascesa e declino del primo Social Network myspace 1 TechNinja

E’ il 2008, MySpace è all’apice della popolarità avendo raggiunto quota cento milioni di iscritti attivi. Un record, per quei tempi. E, a questo punto, succede quel che avviene di solito quando un gigante si rende conto di essere tale. Si siede sugli allori. Il social smette di innovare, non apporta più migliorie sostanziali alla sua piattaforma ed, anzi, introduce una nuova interfaccia che rende il tutto decisamente caotico.

Una manna per un altro giovane Social che sembra avere parecchia fame di popolarità. Il suo nome? Facebook.

pubblicita

MySpace – Il declino

Da qui in poi è solo (rovinosa) discesa. Gli utenti traslocano in massa sul Social di Zuckerberg. Molti non si preoccupano neppure di chiudere i loro account, che rimarranno accessibili ma inattivi, rendendo, di fatto, MySpace una enorme Prypyat digitale. A nulla valgono i tentativi di ripopolarlo, neppure l’ingresso tra i soci di Justin Timberlake ed il contestuale cambio di destinazione d’uso del Social che, a questo punto, cerca di diventare punto d’incontro per musicisti. Troppo poco e troppo tardi, se si considera che nel 2008 aveva debuttato anche Soundcloud, che nasceva espressamente con questo scopo.

MySpace – Oggi

Non ci crederete, ma MySpace esiste ed è tuttora accessibile e, se provaste a fare login, vi sorprenderete del fatto che, scrivendo, sentirete nell’assoluto silenzio l’eco delle vostre dita che battono sulla tastiera…