Nuovi algoritmi di ricerca per l’App Store

Tra le molte novità che Apple sta proponendo in questo breve periodo, l’ultima in arrivo è il miglioramento delle ricerche sull’App Store. Questo risultato si è ottenuto implementando nuovi nuovi algoritmi, che sono in grado di restituire dei risultati più pertinenti e definiti addirittura, rispetto alle  richieste dell’utente, quando fa’ una ricerca con una parola chiave.

Questo aggiornamento della ricerca è attiva dal 3 di novembre e riguarda soprattutto, la gestione delle parole chiave. Operazione già fatta in passato, che ha ottimizzato le ricerche  restituendo come risultati le migliori app sia gratuite che a pagamento, spingendo e mettendo in evidenza quelle più redditizie, restituendole come risultati principali delle ricerche degli utenti.

 

La nuova miglioria dell’App Store, propone che le applicazioni che vengono restituite nei risultati di ricerca, siano classificate in base a una combinazione di parole chiave inserite dall’utente e legate all’app stessa, ai tag anche se parziali e alle app concorrenti simili a quella ricercata. Questo significa che per la prima volta, ora compariranno anche le app concorrenti e non solo quella specificatamente cercata dall’utente, questa infatti è la prima volta per l’App Store: i risultati ora saranno classificati anche in base alle parole chiave che non si trovano nel titolo dell’app o nel campo “keyword”

Passando a fare esempi pratici, se ora proviamo a cercare l’app di Twitter, i risultati ci mostreranno molti più risultati, il primo sarà quello ufficiale del sito ma potremo trovare tra i risultati anche Tweetbot e Twitterrific. Prima di questo aggiornamento degli algoritmi invece avremo trovato le app ufficiali di altri social, come Instagram o Facebook, che apparentemente sono estranee alle funzioni di Twitter. Ora invece, potremo scegliere tra le molteplici app concorrenti, che potrebbero darci le medesime funzioni, gravando molto meno sulle risorse del nostro device.