Finalmente disponibile in commercio uno smartphone  venduto in kit di montaggio. Saremo noi a scegliere quali saranno le componenti che ci servono di più nella nostra attività quotidiana, creando a nostro gusto il device, fino a creare un vero e proprio top di gammaStiamo parlando di un concetto nuovo, il cossidetto  questo è il concetto di smartphone modulare, inizialmente conosciuto con il nome di Project Ara di Google e successivamente grazie a FairPhone, come smartphone “solidale”.

 

Attualmente prende il nome di PuzzlePhone, realizzato grazie al crowdfunding della piattaforma IndieGoGo, un dispositivo basato su Android 6.0 Marshmallow. Questo smartphone è composto da da tre moduli complementari, facili da assemblare simpaticamente battezzati “brain”, “spine” e “heart”.

 

PuzzlePhone ci permette di costruirci  il nostro smartphone con specifiche tecniche personalizzate. Questa soluzione strizza l’occhio anche a chi sostiene la tutela dell’ambiente, grazie al risparmio d’importanti risorse: lo smartphone sarà composto con componenti che saranno facilmente sostituibili, rendendolo durevole per diversi anni andando anche a vantaggio degli utenti meno abbienti che potranno aggiornare il proprio smartphone.

Analizzando le componenti partendo ovviamente dal “Brain”, che com’è ovvio contiene le parti più importanti come la CPU, la GPU, memoria RAM, fotocamera e memoria d’archiviazione.
“Spine” invece contiene lo schermo da 5″ ed il vero e proprio telaio del telaio ed infine “Heart” ha lo scompartimento batteria e spazi che permettono l’upgrade per l’utente.

 

Le caratteristiche del PuzzlePhone sono superiori alla maggiorparte degli smartphone modulari attuali, ma

naturalmente sono ampliabili in base alle esigenze dell’utente. come già detto abbiamo un display full HD da 5 pollici, il chipset octa core con a 64 bit, 3 GB di memoria RAM e fotocamere di buona qualità, la principale da 12 mentre la secondaria da 5 megapixel.

L’arrivo del nuovo smartphone è previsto per il 2016, quando la campagna crowdfunding appena avviata sarà terminata. Questa interessante soluzione ci da’ grandi aspettative, grazie alla grande flessibilità hardware che renderà feliceogni utente. già il modello base proposto, sarà in grado di supportare al meglio il nuovo sistema operativo Android 6.0.

Scritto con WordPress per Android Elide Groppi M.