Nexus 5X debutta in Italia

Dopo una lunga attesa finalmente è disponibile anche per gli utenti italiani il nuovo LG Nexus5X che insieme al Nexus 6P, hanno preinstallato Android 6.0. A farcelo sapere è proprio un’e-mail ufficiale inviata a tutti coloro che erano iscritti alla lista d’attesa creata sul Google Play Store italiano.

 

La gioia dell’annuncio dei primi momenti è stata però infrata dall’innateso rincaro del prezzo. Infatti noi italiani dovremo pagare ben 479 € per il modello da 16 GB e 529€ per la versione da 32 GB. Ovviamente non ci aspettavamo lo stesso prezzo convertito in euro, decisamente piú conveniente, la versione base infatti costava 379 $. Per il precedente modello la casa aveva agevolato i clienti effettuando un cambio 1 a 1 da dollaro ad euro, azione permessa  anche dal cambio favorevole. Purtroppo questa condizione non c’é piú, le tasse sono aumentate in questi 2 anni e naturalmente questo porta ad un aumento innevitabile e consistente, si parla di circa 100€ di rincaro. Basti ricordare che negli USA le imposte equivalenti all’IVA sono decisamente minori, mentre qui ormai su questi beni raggiungono il 22% del prezzo e vanno aggiunti i costi derivanti dallo sdoganamento. Insomma una trasformazione da 379$ a 379€ tasse, sdoganamento incluso ormai é una mera utopia.

 

Occorre peró dire che 479 €  é da considerarsi comunque rientrante in una fascia di prezzo contenuta, soprattutto se confrontiamo il suo costo con altri smartphone con caratteristiche paragonabili, sono decisamente più costosi come iPhone 6s o Samsung Galaxy S6 edge. Partendo da questo, con ogni probabilità subirà un considerevole aumento anche il Nexus 6P, al momento ancora non disponibile per il nostro mercato. Attualmente venduto a 499$, difficilmente verrà venduto a 499€, per tutte le motivazioni già date.