Da poco giunge notizia circa il fatto che il reparto marketing della nota cantante Adele avrebbe fatto formale richiesta all’azienda di Cupertino di poter vendere il suo nuovo album, dal titolo “25”, all’interno degli Apple Store. La risposta della mela morsicata non si è fatta attendere, ed è stata un secco rifiuto. I motivi di tale decisione sarebbero da ricercarsi nella politica dell’azienda californiana, che da tempo ormai ha eliminato del tutto i supporti fisici (si pensi ad esempio alle distribuzioni di OS X, che da tempo ormai avvengono unicamente mediante Mac App Store), a favore del download da Cloud e Streaming. A ciò si aggiunga il fatto che Apple ha da poco lanciato il suo servizio di musica in streaming, denominata Apple Music, che consente ai suoi utilizzatori di ascoltare musica in qualunque post viga una connessione internet. Va da sè che l’accettazione della proposta da parte di Adele avrebbe costituito un precedente controproducente per quelli di Cupertino. Come se ciò non bastasse, il team Marketing della cantante avrebbe proposto ad Apple una sponsorizzazione dei tour della cantante stessa per la “modica” cifra di 30 milioni di dollari. In relazione a questa offerta, Apple avrebbe deciso di pensarci su prima di esprimere una decisione in merito.

 

via